Coppa d’Africa 2013, Girone B: Wakaso premia il Ghana. Mali battuto di rigore

Quando una gara è condizionata dalla paura di perdere, è un episodio quello che può decidere un confronto sentitissimo. E’ il caso della super sfida tra Ghana e Mali, partita che ha inaugurato la 2/a giornata del Girone B della Coppa d’Africa; poco spettacolo al “Nelson Mandela Bay” di Port Elizabeth, dove le Black Stars portano a casa tre punti fondamentali col minimo sforzo, battendo le aquile maliane di misura e balzando in vetta al raggruppamento. A decidere l’incontro un calcio di rigore messo a segno da Wakaso; migliore in campo l’udinese Badu.

Formazione d’attacco per il Ghana di mister Appiah, chiamato alla vittoria dopo lo stentato pareggio dell’esordio contro l’ottima RD del Congo; nel Mali, invece, il selezionatore Carteron sceglio l’ex juventino Sissoko per dare più sostanza al centrocampo. Pronti via e le aquile sfiorano il vantaggio: punizione dal limite, Keita si sistema la palla e calcia, sfera che lambisce  il palo alla sinistra di un Dauda immobile. Scampato il pericolo, il Ghana inizia a prendere le misure ad un avversario che, tuttavia, sembra essere messo bene in campo, bravo a chiudere tutti gli spazi e a costringere le Black Stars a provarci con tiri da fuori area. Alla mezz’ora la formazione di mister Appiah inizia ad aumentare i giri del motore: prima è Badu a far tremare Samassa, cogliendo un clamoroso palo sugli sviluppi di un calcio di punizione, quindi è lo stesso centrocampista dell’Udinese a procurarsi un calcio di rigore che Wakaso realizza con freddezza. Ghana non trascendentale, ma in vantaggio alla fine del primo tempo. Incontro che non decolla nemmeno nel secondo tempo, con i ghanesi che pensano soprattutto a conservare il vantaggio acquisito, mentre il Mali si getta in avanti più per inerzia che con azioni manovrate. Asamoah Gyan prova il gol ad effetto, palla che esce di non molto; Duada non corre particolari pericoli nonostante lo sforzo delle aquile maliane, trascinate dal solito Keita, ma la formazione del CT Carteron soffre e non poco sulle ripartenze ghanesi, come quella che porta al tiro il neo entrato Asante, ma il raddoppio non arriva. Poco male, perché il Ghana riesce a portare a casa i tre punti e a balzare momentaneamente in vetta al Girone B.

GHANA-MALI: 1-0

Ghana (4-4-2): Dauda; Afful, Vorsah, Boye, Paintsil; Asamoah; Badu, Adomah (84′ Asante), Rabiu, Asamoah (76′ D.Boatneg); Gyan, Wakaso (70′ Atso). A disp.: Agyey, Kissi Boateng, Awal, Annan, Akaminke, Kwarasey, Clottey, Boakye, Mensah. All.: Appiah.
Mali (4-3-3): Samassa; Tamboura, A.Coulibaly, Diawara, Ndiaye; Sissoko (69′ Sow), Keita, Samba Diakité; M.Traoré, S.Diarra (46′ Maiga), Diabaté. A disp.: S.Diakite, Djoliba, Wague, I.Coulibaly, O.Coulibaly, S.Coulibaly, Yatabare,  C.Diarra, K.Traoré, M.Samassa. All.: Carteron.
Arbitro: Doue (Costa d’Avorio)
Marcatori: 38′ rig.Wakaso (G)
Note: ammonizioni: Ndiaye, A.Coulibaly, M.Traoré (M), Dauda, Wakaso, Rabiu, Pantsil (G); espulsi: –

CLASSIFICA – Gruppo B

1/a giornata
Ghana -RD Congo: 2-2
Mali-Niger: 1-0

2/a giornata
Ghana-Mali: 1-0
Niger-RD Congo

SQUADRAP.tiGVNPGFGSDR
Ghana42110321
Mali32101110
DR Congo11010220
Niger0100101-1
Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.