Chelsea, Hazard chiede scusa: “Volevo calciare il pallone”

La bufera attorno al fantasista Eden Hazard, reo di aver colpito con un calcio un racattapalle della squadra avversaria che stava rallentando la ripresa del gioco, non sembra placarsi, nonostante il giocatore abbia ammesso di essersi scusato personalmente col ragazzo nel dopo gara: “Il racattapalle ha messo tutto il suo corpo per proteggere il pallone, mentre io stavo solo cercando di calciare la palla. Pensavo di averla colpita e non di aver preso il ragazzo. Chiedo scusa per quel che ho fatto. Negli spogliatoi l’ho incontrato e abbiamo parlato un po’ e mi sono scusato direttamente con lui. Ora spero sia finita”.

Appare difficile che la vicenda si chiuda comunque qui, con Hazard che ora rischia una lunga squalifica e probabilmente anche una multa salata per il suo comportamento.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.