Premier League, recupero 19/a giornata: Arsenal a raffica, 5-1 sul West Ham

Sfida cruciale per i Gunners, all’Emirates Stadium, per proseguire la caccia al quarto posto. Arsenal e West Ham si affrontano nel recupero del turno del Boxing Day, quando la gara era stata inizialmente rinviata per uno sciopero della metropolitana di Londra.

Primo tempo piuttosto combattuto, con il West Ham che trova il vantaggio al 18′ e mette subito in difficoltà gli avversari: corner dalla destra, Giroud libera di testa ma la sfera resta al limite dell’area dove Jack Collison può controllare e calciare un gran tiro che batte Szczesny. Colpevole la difesa di casa che non sale velocemente e, soprattutto, nessuno dei giocatori dell’Arsenal era in marcatura su Collison già appostato in posizione. I Gunners, però, reagiscono in fretta: Wilshere gioca benissimo la palla sulla trequarti e appoggia per Podolski. Controllo e conclusione di prima intenzione da fuori area, un fendente imparabile nell’angolo alla sinistra di Jaaskelainen e pareggio. La gara si apre maggiormente e i ritmi si alzano. Tomkins salva sulla linea una conclusione di Podolski a colpo sicuro e, sull’azione successiva, Ramsey fa la stessa cosa su Carlton Cole a porte invertite. Si va al riposo sull’1-1 ma la gara è viva e ancora apertissima.

Ripresa che inizia con il botto. L’Arsenal rientra in campo con un piglio diverso e regala un quarto d’ora del vero calcio che Wenger vuole e che la squadra non ha praticamente mai fatto vedere in questa stagione. 4 reti in 10 minuti, con Podolski che sforna assist per chiunque. Subito Giroud, con un tiro secco sul corner di Walcott. Poi Cazorla, dopo una triangolazione volante di prima tra Podolski e Giroud, con l’assist del tedesco e il colpo di tacco in rete dello spagnolo. 60 secondi e tocca a Walcott. Podolski vola a sinistra e mette il cross basso in area sul quale si avventa il n14 dell’Arsenal che deposita in rete. Altri 3 minuti e tocca nuovamente a Giroud, per la sua doppietta: nuovamente Podolski, lanciato nello spazio sulla sinistra, assist al centro e inserimento perfetto del francese ex-Montpellier che batte Jaaskelainen per la quinta volta.

La sfida ha poco altro da dire e il resto del secondo tempo diventa quasi un match d’esibizione. Qualche minuto di paura per l’infortunio capitato a Potts, entrato da poco, che perde i sensi in seguito a uno scontro di gioco. Nel finale Walcott un paio di volte e Cazorla, sfiorano il possibile sesto gol. Finisce 5-1, perentoria vittoria dell’Arsenal, figlia soprattutto di un grande avvio di ripresa, degno del livello a cui la squadra di Wenger dovrebbe ambire.

ARSENAL-WEST HAM 5-1 (1-1)

Arsenal (4-2-3-1): Szczesny, Sagna, Mertesacker, Vermaelen (57′ Koscielny), Gibbs, Wilshere, Ramsey, Cazorla, Podolski (70′ Santos), Walcott, Giroud (73′ Oxlade-Chamberlain). A disp.: Mannone, Jenkinson, Frimpong, Arshavin. All.: Wenger.
West Ham (4-4-1-1): Jaaskelainen, Demel, Reid (62′ Diarra), Tomkins, O’Brien, Vaz Te (70′ Diame), Noble, Collison (62′ Potts), Taylor, Nolan, C Cole. A disp.: Henderson, O’Neil, J Cole, Jarvis. All.: Allardyce.
Arbitro: Andrew Marriner (West Midlands)
Marcatori: 18′ Collison (W), 22′ Podolski (A), 47′ e 57′ Giroud (A), 53′ Cazorla (A), 54′ Walcott (A)
Note: Ammoniti: Vaz Te (W); Espulsi: -.

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.