Florenzi e Destro usano la testa, Palacio accorcia: Roma-Inter termina 2 a 1

All’Olimpico di Roma finisce 2-1 per i giallorossi: alle reti di Florenzi e Destro, entrambe segnate di testa, risponde Palacio nel finale del primo tempo. La rivincita il 17 aprile prossimo, con l’Inter che sarà obbligata a vincere per raggiungere la finale della Coppa Italia.

Seconda sfida in pochi giorni tra Inter e Roma, con i giallorossi che partono subito forte, spinti dalla voglia di aprire subito le marcature: le fasce laterali sono una miniera d’oro per gli uomini di Zeman, che sfruttano gli ispirati Balzaretti e Piris. In particolare il paraguaiano sforna cross uno dopo l’altro, e proprio in occasione di un traversone dalla destra Florenzi regala il vantaggio alla Roma con un’incornata su cui Handanovic non può fare nulla. Chivu e Ranocchia sembrano soffrire il dinamismo di Destro, ed è proprio l’ex centravanti del Siena a punire ancora il portiere sloveno, sempre grazie a un’azione sviluppatasi sulle corsie laterali. Nel mezzo Guarin spaventa i tifosi dell’Olimpico scheggiando il palo, Totti si fa ipnotizzare da Handanovic, e Lamela costringe Ranocchia al salvataggio sulla linea. Palacio, però, dimostra tutta la sua freddezza sfruttando l’unica palla utile concessagli dai compagni, e anticipando Stekelenburg con l’esterno destro. Cala il ritmo nella ripresa, con gli ospiti più pericolosi rispetto alla prima frazione: Palacio sbaglia un gol tutt’altro che difficile da realizzare, e lo stesso copione viene recitato da Destro nell’area opposta. I fischi nei confronti di Tachtsidis e Lamela, quest’ultimo accusato di essere troppo lezioso, fanno da sottofondo all’epilogo di questo match, tanto bello e avvincente nella prima fase, quanto lento e poco fisico nel secondo tempo.

ROMA-INTER 2-1 (2-1)

Roma (4-3-3): Stekelenburg; Piris, Marquinhos (60′ Castan), Burdisso, Balzaretti; Bradley, Tachtsidis, Florenzi (78′ Perrotta); Totti (85′ Marquinho), Destro, Lamela. A disp.: Goicoechea, Lobont, Lucca. All.: Zdenek Zeman.
Inter (3-5-1-1): Handanovic; Ranocchia, Chivu, Juan; Obi (45′ Nagatomo), Zanetti, Cambiasso, Benassi (65′ Gargano), Pereira (75′ Alvarez); Guarìn; Palacio. A disp.: Belec, Di Gennaro, Bessa, Jonathan, Livaja, Mariga, Mudingayi, Rocchi, Silvestre. All.: Andrea Stramaccioni.
Arbitro: Andrea De Marco di Chiavari.
Marcatori: 13′ Florenzi (R), 33′ Destro (R), 44′ Palacio (I).
Note – Ammoniti: Burdisso (R), Pereira, Guarin, Chivu (I).

Condividi
Nato a Genova nel maggio 1992; è un appassionato di calcio, basket NBA e pallavolo (sport che ha praticato per molti anni). Frequenta la facoltà di Scienze Politiche, indirizzo amministrativo e gestionale. Email: alelli@mondosportivo.it