Nba, i risultati del 21/22 gennaio: Brooklyn vince il derby, Curry stende i Clippers. I Lakers in caduta libera

Solo tre gare nella notte Nba ma tutte con una particolarità: spettacolari! La notizia più importante riguarda i Los Angeles Lakers (17-24) ormai in caduta libera giunti alla terza sconfitta consecutiva. Questa volta la formazione di Mike D’Antoni cede 95-83 in casa dei Chicago Bulls (24-16). Anche Kobe Bryant sembra aver tirato i remi in barca con soltanto 16 punti e 5 assist a referto mentre in casa Bulls spicca l’ottima prestazione dell’italiano Marco Belinelli da 15 punti, 3/3 dall’arco in 22′ di utilizzo. Chicago porta a referto anche 22 punti di Kirk Hinrick e per i Lakers è notte fonda.

Vincono in trasferta i San Antonio Spurs (33-11) una partita delicatissima contro i Philadelphia 76ers con il risultato di 90-85. Dominatore assoluto del match il sempre verde Tim Duncan autore di 24 punti e 17 rimbalzi conditi anche da 5 assist. Per i Sixers, che rimangono al nono posto a Est, da rimarcare la prestazione di Evan Turner da 18 punti, 12 rimbalzi e 7 assist. Altra vittoria fuori casa quella dei Washington Wizards che dopo il rientro di John Wall hanno letteralmente cambiato marcia. 98-95 in casa dei Portland Trailblazers con tripla del successo allo scadere di Jordan Crawford. Mattatori dell’incontro Martell Webster con 24 punti e 6 assist ed il brasiliano Nené con 24 punti e 9 rimbalzi. In casa Blazers non basta la favolosa tripla doppia del francese Nicolas Batum con 12 punti, 11 assist e 10 rimbalzi. Ci sono anche i 18 del rookie Damian Lillard e i 34 della coppia di lunghi Hickson-Aldridge.

21 gennaio (serale: orario italiano)

Ieri sera si è chiuso il programma di match del 21 gennaio dove a sorpresa cadono i Clippers (32-10), questa volta non di Cp3 ma di Blake Griffin che sfiora la tripla doppia con 26 punti, 13 rimbalzi e 8 assist. Los Angeles sconfitta dai Golden State Warriors (25-15) 106-99 grazie alla strepitosa prestazione di Stephen Curry da 28 punti di cui ben 16 soltanto nell’ultimo quarto. Cade anche Memphis all’ultimo tiro contro gli Indiana Pacers 82-81 mentre lo spettacoloso derby della “Grande Mela” questa volta va ai Brooklyn Nets (25-16) che superano 88-85 i New York Knicks (25-14). Joe Johnson (25 pt., 5 assist e 5 rimbalzi) e Deron Williams (14 pt e 12 assist) trascinano Brooklyn al successo mentre non bastano i 29 e 7 assist di Carmelo Anthony. Dunque 25, sono 25 le vittorie ottenute finora in stagione da entrambe le formazioni di New York e la corsa ai playoff, a est, si fa sempre più interessante anche con l’arrivo da dietro di Indiana e Chicago. Per finire tornano al successo anche gli Houston Rockets in casa dei Charlotte Bobcats 100-94 grazie ai 29 punti di un ritrovato Barba James Harden.

NBA – I risultati del 22 gennaio

Philadelphia 76ers-San Antonio Spurs 85-90
Chicago Bulls-Los Angeles Lakers 95-83
Portland Trailblazers-Washington Wizards 95-98

Giocate il 21 gennaio (serale: orario italiano)

Memphis Grizzlies-Indiana Pacers 81-82
New Orleans Hornets-Sacramento Kings 114-105
Atlanta Hawks-Minnesota Timberwolves 104-96
Charlotte Bobcats-Houston Rockets 94-100
New York Knicks-Brooklyn Nets 85-88
Golden State Warriors-Los Angeles Clippers 106-99

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it