Coppa d’Africa 2013, Girone D: gli elefanti faticano, ma vincono. Costa d’Avorio-Togo 2-1

Nessuna sorpresa al “Royal Bafokeng Stadium” di Rustenburg, dove nella gara d’esordio del Girone D della Coppa d’Africa 2013 la super favorita Costa d’Avorio batte non senza faticare 2-1 la nazionale del Togo. Partita sottotono degli elefanti, passati in vantaggio con Yaya Touré e ripresi a fine primo tempo da una rete di Ayite; gli ivoriani ci provano, ma il gol della vittoria arriva solamente all’87’, quando Gervinho indovina il jolly sugli sviluppi di un calcio di punizione. Vittoria sudata per la Costa d’Avorio, che ha colpito anche un palo; Togo bene nel primo tempo, di rimessa nella ripresa.

Costa d’Avorio in campo con tutte le sue stelle, mentre sul fronte togolese, il CT Six si affida alla vena realizzativa di capitan Adebayor per mettere in difficoltà gli arancioni. Partita divertente fin dalle prime battute a Rustenburg, dove elefanti e sparvieri danno vita ad un primo tempo emozionante, in cui sia gli arancioni che i giocatori in maglia verde creano diverse occasioni; sono gli ivoriani a sbloccare l’incontro dopo appena 8′ con Yaya Touré, bravo a finalizzare una grande azione di Gervinho. La differenza tecnica tra le due squadre però non si vede: il Togo, che nei minuti iniziali si era divorato il gol del vantaggio con Adebayor, si rende spesso pericoloso dalle parti del portiere avversario Barry. Finale di tempo concitato: Yaya Touré manca il raddoppio, cogliendo un clamoroso palo, mentre gli sparvieri raggiungono il pari nel recupero grazie ad Ayite, lesto a insaccare sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La Costa d’Avorio torna in campo determinata a riportarsi immediatamente in vantaggio, ma gli arancioni non riescono a sfondare la resistenza di un Togo accorto, bravo a chiudere gli spazi e che lascia poca iniziativa alla formazione di Lamouchi. Ci prova Ya Konan, ma Agassa respinge il tentativo del calciatore dell’Hannover; il portiere togolese si ripete poco più tardi, quando è super nello sventare il tentativo del solito Yaya Touré. Il Togo crede nell’impresa, ma le certezze degli sparvieri crollano a 3′ dalla fine, quando Gervinho, migliore in campo, segna un gran gol con un destro volante sugli sviluppi di un calcio di punizione. Barry protagonista al 94′, quando salva letteralmente il risultato su un colpo di testa ravvicinato di Ayite. Vince, ma non convince ancora la Costa d’Avoria.

COSTA D’AVORIO-TOGO: 2-1

Costa d’Avorio (4-4-2): Barry; Eboué, Bamba, Kolo Touré, Tiene; Gradel (59′ Kalou), Yaya Touré, Ya Konan (63′ Tiote), Zokora; Drogba (74′ Bony), Gervinho. A disp.: Kone, Lolo, Romaric, Razak, I.Traoré, L.Traoré, Yeboah. All.: Lamouchi.
Togo (4-3-3): Agassa; Mamah, Nibombe (92′ Salifou), Bossou, Djene; Amewou, Akakpo, Romau; Ayite (78′ Segbefia), Gapke (62′ F.Ayte), Adebayor. A disp.: Ametepe, Donou, Mani, Mawugbe, Ouro, Placca, Wome. All.: Six. 
Arbitro: Alioum (Camerun)
Marcatori: 8′ Yaya Touré (C), 46′ Ayite (T), 87′ Gervinho (C)
Note: ammonizioni: Gradel (C), Bossou, Romao, Nibombe (T); espulsi: –

CLASSIFICA
Gruppo D –  1/a giornata
Costa d’Avorio-Togo: 2-1
Algeria-Tunisia

SQUADRAP.tiGVNPGFGSDR
Costa d’Avorio31100211
Togo0100112-1
Algeria00000000
Tunisia00000000
Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.