Tante occasioni ma alla fine è solo un pari: Atalanta-Cagliari 1-1

Stendardo toglie le castagne dal fuoco, quelle che Canini aveva paradossalmente posizionato sul braciere. Atalanta-Cagliari termina 1-1, ed è un pari maturato in seguito a una gara combattuta, aperta già al 2′ minuto dal gol dell’ex difensore cagliaritano, goffo e sfortunato nell’insaccare nella propria porta la discesa di un imprendibile Sau. Al Bentegodi la partita, iniziata con mezzora di ritardo per colpa del maltempo, è divertente, Agazzi è costretto alla massima attenzione sugli inserimenti continui di Bonaventura e il pressing offensivo di Denis, dall’altra parte Ibarbo è rapido e insidioso, ma non così efficace. Nella ripresa Colantuono si gioca la carta Parra, inserito per Maxi Moralez, ma è di un difensore il gol del pari: Stendardo va di testa su palla proveniente da calcio d’angolo, e insacca la rete che vale l’uno a uno. Nel finale rosso per Giorgi, entrato duro sul neoentrato Pinilla, ed è l’ultima emozione di una partita che vale un punto a testa.

ATALANTA-CAGLIARI 1-1
MARCATORI: 2′ aut Canini (A), 11′ st Stendardo (A)
Atalanta (4-3-2-1): Consigli; Ferri, Stendardo, Canini, Brivio; Giorgi, Cigarini, Biondini (27′ st Cazzola); Bonaventura, Moralez (8′ st Parra); Denis (47′ st Radovanovic) . A disposizione: Polito, Frezzolini, Millesi, Matheu, Troisi, De Luca. Allenatore: Colantuono.
Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Rossettini, Astori, Avelar; Dessena, Conti, Ekdal; Nainggolan (37′ st Thiago Ribeiro); Sau (23′ st Pinilla), Ibarbo. (Avramov, Perico, Del Fabro, Murru, Casarini). All.: Pulga-Lopez.
Arbitro: Tagliavento.
Note – Ammoniti: Ekdal, Avelar (C), Denis, Giorgi (A). Espulso Giorgi (A) per doppia ammonizione. Recuperi: 0′ pt, 4′ st.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it