500.a panchina amara per Guidolin. La Juventus dilaga e vince 4-0

La Juventus spazza via le nubi con un perentorio 4-0 all’Udinese, rendendo amara la 500.a panchina di Guidolin. Friulani mai in partita; padroni di casa trascinati dalle gemme di un immenso Pogba e di un ispirato Vucinic.

UDINESE DIMESSA – Conte perde mezzo centrocampo, ma recupera Vidal e Vucinic dal 1′. Guidolin risparmia Di Natale e piazza Pereyra alle spalle di Muriel. La Juventus ha tanta fame e parte a spron battuto, mettendo in difficoltà l’11 friulano, troppo poco propositivo. Il centrocampo degli ospiti non funziona bene; Muriel è troppo isolato, e Buffon potrebbe scambiare i guanti da portiere con quelli ordinari per proteggersi dal freddo. La Juve davanti non punge, causa un Vucinic ispirato, ma come al solito poco deciso. Così le occasioni portano la firma dei centrocampisti. Padelli si supera prima su Vidal, e poi di piede su Giaccherini, ma non può nulla sul siluro di Pogba, che da distanza siderale la insacca con un micidiale destro di controbalzo.

PARADOSSI CALCISTICI – Nella ripresa entrano Matri per Giovinco (infortunato) e Di Natale per Pereyra. L’Udinese con il suo capitano osa qualcosa in più; si affaccia nell’area avversaria, ma Muriel si conferma non in serata. Nel momento migliore degli ospiti, invece, Pogba si conferma una forza della natura. Stop a limite dell’area, veronica su Allan e altro siluro rasoterra all’angolino. Un incubo per Guidolin e i suoi ragazzi. La Vecchia Signora riprende la fiducia nei propri mezzi e dilaga con le giocate di Vucinic. Il montenegrino prima si gira in area e beffa Padelli, complice anche la deviazione di Heurtaux. Poi, non pago, rifiuta la sostituzione e manda Matri in porta. L’ex Cagliari non può sbagliare e fredda Padelli sotto le gambe. L’orgoglio friulano ha il volto di Di Natale, che si sbatte con generosità non trovando il guizzo giusto. Finisce 4-0: si ferma la striscia positiva dell’Udinese, mentre la Juventus trova la prima vittoria in campionato nel 2013.

Juventus-Udinese 4-0 (1-0)

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Lichtsteiner, Vidal (78′ Padoin), Pogba, Giaccherini, De Ceglie (83′ Isla); Vucinic, Giovinco (46′ Matri). A disp.: Storari, Rubinho, Peluso, Rugani, Garcia, Marrone, Schiavone, Beltrame, Kabashi. All.: Conte
Udinese (3-5-1-1): Padelli; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Allan, Lazzari, Pasquale (84′ Gabriel Silva); Pereyra (51′ Di Natale); Muriel (74′ Maicosuel). A disp.: Pawlowski, Scuffet, Coda, Angella, Faraoni, Campos Toro, Merkel, Ranegie, Fabbrini. All.: Guidolin
Arbitro: Banti di Livorno.
Marcatori: 41′ e 66′ Pogba, 72′ Vucinic, 80′ Matri.
Ammoniti: Vidal (J), Pinzi (U) per gioco scorretto; Muriel (U) per proteste.

Condividi
Nato a Roma nel 1986, laureato in Management delle Imprese Sportive. Nella vita un solo obiettivo: raccontare lo sport; il calcio in particolare. Attualmente collaboratore di bettingisland.it e tuttochampions.it. Email: sgiovampietro@mondosportivo.it