Pallanuoto, Serie A1: Lazio-Acquachiara 8-9

Cancellata l’amara sconfitta nel derby con il Posillipo, l’Acquachiara interrompe il periodo negativo e trova un’importante vittoria esterna sulla Lazio nell’anticipo dell’11a giornata del campionato di pallanuoto.

LA GARA Partenza aggressiva dell’Acquachiara, capace di sfruttare al meglio le superiorità numeriche. I campani piazzano nei primi due minuti un break pesante di tre reti (doppietta di Petkovic e gol di Danilovic) a cui si aggiungono anche due traverse. Dopo la pesante sfuriata iniziale la Lazio riesce ad ordinarsi in difesa, limando lo svantaggio con il trascorrere del tempo. Di Rocco va vicinissimo alla rete del apreggio, cogliendo il palo, ma negli ultimi cinque secondi di gioco Perez manda i napoletani sul 5-3 al termine del secondo periodo. Prima della pausa viene espulso per proteste il tecnico degli ospiti, Maurizio Mirarchi.

Il terzo periodo si apre con la splendida girata di Leporale ad accorciare le distanze dei capitolini. L’Acquachiara cala di precisione in attacco e la Lazio, nonostante la strenua difesa di Kacic tra i pali, ne approfitta e riesce a pervenire al pareggio con Vittorioso, in rete al volo su assist di Africano. Tornato l’equilibrio, la gara si decide negli ultimi otto minuti di gioco. Il rigore realizzato daPetkovic permette agli ospiti di riacquistare fiducia; l’Acquachiara ritrova un prezioso vantaggio di due gol, ma la Lazio non molla e resta sempre all’inseguimento degli avversari. L’errore su rigore di Latini complica le cose ai progetti dei giocatori di casa; Africano segna il gol del -1, ma sull’ultima azione i locali pasticciano al tiro e regalano la vittoria agli avversari.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it