Zamparini: “Ci manca un attaccante di razza”

Maurizio Zamparini, presidente del Palermo, appare preoccupato per la situazione in classifica della sua squadra. Il Palermo, penultimo in classifica, non riesce ad uscire dal periodo di crisi che sta attraversando: un punto nelle ultime sei partite rappresenta un campanello d’allarme da tenere in seria considerazione se si vuole restare nel massimo campionato. In un’intervista rilasciata a “Tgs Studio Stadio”, il presidente rosanero fa il punto della situazione, e ammette di volere un rinforzo in attacco: “Sono una persona ottimista. Abbiamo sempre giocato bene, anche se abbiamo raccolto pochissimo e dobbiamo adesso cercare di fare quei punti che ci mancano. Ci manca un attaccante di razza lì davanti, dato che Miccoli non è quello di due anni fa, Hernandez è infortunato e Budan non è più lo stesso dopo la tragedia capitatagli. Ci stiamo muovendo proprio in questo senso, ci vorrebbe una punta, un giocatore capace di aprire le difese avversarie. Miccoli non può fare la prima punta perché non può reggere il peso dell’attacco. Anche in fase difensiva si deve migliorare molto: ci sono stati errori grossolani nelle ultime partite, come aver lasciato la settimana scorsa Amauri da solo al 92° minuto dopo aver pareggiato e raddrizzato la partita. E poi anche l’errore di Benussi, che è stato pura sfortuna. Sorrentino? Ci sta lavorando Lo Monaco, certo al nostro portiere titolare, che è Ujkani, non ha fatto bene sentire queste voci”.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.