Tra Leopardi e Chipolopolo: i soprannomi delle 16 nazionali della Coppa d’Africa 2013

Curiosità, folklore, colori, storia oltre ai risvolti puramente calcistici: tutto questo sarà la Coppa d’Africa 2013, un’occasione per conoscere, oltre a quelli meramente tecnici, aspetti più nascosti, meno noti delle 16 magnifiche selezioni che prenderanno parte al torneo sudafricano. Tra le tante curiosità che le squadre porteranno con sé c’è anche quella dei soprannomi con i quali i tifosi chiamano affettuosamente i propri idoli.

Epiteti che in molti casi trasportano all’interno delle formazioni caratteristiche tipiche del paese che rappresentano, elementi faunistici o della storia, che contribuiscono ad accrescere l’entusiasmo e lo spirito nazionalistico all’interno delle coloratissime tifoserie africane.

Loro, i calciatori protagonisti, sono ben consapevoli del peso che portano: spesso, infatti, rappresentano la valvola di sfogo di intere popolazioni che, tramite il calcio, cercano di emergere da problemi di ordine sociale, a volta, davvero duri.

Ecco allora che si passa dai Leopardi del Congo ai Chipolopolo dello Zambia, dagli squali blu di Capo Verde agli elefanti della Costa d’Avorio. Conosciamo girone per girone i soprannomi delle squadre che a partire dal prossimo 19 gennaio daranno vita alla Coppa d’Africa.

Girone A
Sud Africa: Bafana Bafana (i nostri ragazzi in lingua Zulu)
Angola: Antilopi Nere
Capo Verde: Squali Blu o Creoli
Marocco: Leoni dell’Atlante

Girone B
Ghana: Black Stars o Brasile
Mali: le Aquile
Congo: Leopardi
Niger: Mena (un’antilope del luogo)

Girone C
Zambia: Chipolopolo (proiettili di rame)
Nigeria: Super Aquile
Burkina Faso: Stalloni
Etiopia: Walya Antilopi

Girone D
Costa d’Avorio: Elefanti
Tunisia: Aquile di Cartagine
Algeria: Volpi del deserto
Togo: Sparvieri

 

 

 

 

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.