Parma, Donadoni: “Se mi chiamasse il Milan? Sarei in difficoltà”

Voci sempre più insistenti danno Roberto Donadoni, attuale allenatore del Parma, possibile sostituto di Massimiliano Allegri sulla panchina del Milan a partire dalla prossima stagione. Nonostante abbia dichiarato che vuole rispettare il suo contratto con il Parma, l’allenatore dei ducali però ammette che l’interessamento della sua squadra del cuore gli farebbe piacere. Queste le parole di Donadoni, intervistato dall’emittente radiofonica RTL:

“Se mi chiamassero cosa farei? È chiaro che vengono un po’ di pensieri in testa e un po’ di difficoltà ci sarebbero, vedremo, mai porre limiti alla Provvidenza, ma non c’è stato assolutamente alcun contatto con il Milan. Se dovessero chiamare io da persona corretta risponderei. Quando uno chiama l’altro risponde, poi dopo ci si parla, si discute, ci si saluta”.

Condividi
Twitter addicted, vive di calcio. In campo è convinto di essere Pirlo, ma in realtà è un Carrozzieri qualunque. Per lui il trequartista è una questione di principio. Email: fmariani@mondosportivo.it