L’Udinese affonda la Fiorentina tra le proteste dei viola

Un inizio 2013 pessimo per la Fiorentina. A sette giorni esatti dalla clamorosa sconfitta con il Pescara, i viola cadono in malo modo anche al “Friuli” di Udine. Per i bianconeri una vittoria dal sapore di vendetta per la recente eliminazione in Coppa Italia; si allunga dunque la sequenza di risultati utili consecutivi per gli uomini di Guidolin che pian piano risalgono la classifica e si riportano a ridosso della zona EuropaLeague.

LA PARTITA Moduli 3-5-2 a confronto. L’attacco locale formato da Muriel e Di Natale, due oggetti dei desideri gigliati secondo le ultime indiscrezioni di mercato. Montella lascia a riposo Roncaglia, protagonista in negativo nella sconfitta con il Pescara, mentre in attacco gioca la carta Ljalic al fianco di Jovetic. Una buona gara affrontata a testa alta dalle due contendenti: Udinese grintosa nelle prime battute di gioco, Fiorentina un po’ timida in avvio, ma decisamente migliore dopo il primo quarto d’ora. Sono gli ospiti a pungere per primi: sulla punizione di Borja Valero, il solito Rodriguez stacca di testa e colpisce in pieno la traversa; la sfera, però, rimbalza sulla schiena di Brkic e si insacca in rete. Per l’estremo difensore bianconero una domenica da dimenticare perché pochi minuti dopo si procura una frattura dell’indice della mano destra dopo uno scontro di gioco con Cuadrado, fischiatissimo dal suo ex pubblico. Il pareggio dell’Udinese giunge prima dell’intervallo con Di Natale che dal dischetto trasforma un rigore concesso per un fallo di Migliaccio su Domizzi. La ripresa si apre con i viola più offensivi e volenterosi, ma il raddoppio di Di Natale al 65′ cambia volto alla partita: l’attaccante friulano sorprende l’intera retroguardia avversaria e davanti a Neto non sbaglia, ma sul gol pesa la posizione irregolare del calciatore. Tempo di rimettere la palla in gioco e sul tiro di Muriel dalla distanza, Neto non trattiene, lasciando sfilare la sfera oltre la linea di porta. Il colpo è duro da digerire per la Fiorentina e gli ingressi di Luca Toni e Seferovic non riescono a evitare la quinta sconfitta stagionale.

UDINESE-FIORENTINA 3-1 (1-1)
Udinese (3-5-1-1) : Brkic (38′ Padelli); Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, ,Pereyra(46′ Allan), Pinzi, Lazzari, Pasquale;  Muriel (77′ Silva), Di Natale. A disp. Pawloski, Marques, Angella, Faraoni, Coda, Fabbrini, Antunes, Merkel, Maicosuel. All.: Guidolin.
Fiorentina (3-5-2) : Neto; Tomovic (70′ Toni), Rodriguez, Savic; Pasqual, Aquilani, B.Valero, Migiaccio, Cuadrado (77′ Romulo); Ljajic (77′ Seferovic), Jovetic. A disp. Viviano, Lupatelli, Roncaglia, Llama, Romulo. All.: Montella.
Arbitro: Romeo di Verona
Reti: 20′ aut. Brkic (U), 46′ rig. e 65′ Di Natale (U), 66′ Muriel (U)
Note: Di Natale, Pinzi, Lazzari (U), Aquilani, Gonzalo Rodriguez, Borja Valero (F)

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it