Nba, i risultati del 13 gennaio: Heat sul velluto a Sacramento. Crollano Bulls, Grizzlies e Rockets

Solo sette gare nella notte Nba del 13 gennaio ma lo spettacolo di certo non manca. A Sacramento passa il tornado dei Miami Heat che s’impongono 128-99. Isaiah Thomas, per i Kings, piazza 34 punti così come quelli di un superlativo Mario Chalmers che però è seguito da altri cinque uomini in doppia cifra tra cui Lebron James (20 pt, 7 assist e 5 rimbalzi). Gli Heat, dunque, rinforzano la loro prima posizione a Est con un fatturato di 24 vittorie e 11 sconfitte.

Altra vittoria schiacciante per i Dallas Mavericks che sfruttano pienamente il loro periodo positivo travolgendo i Memphis Grizzlies 104-83. Si tratta della 15esima vittoria stagionale per i Mavs che infliggono, invece, la 14esima sconfitta dall’inizio della lega agli uomini di Lionel Hollins (24-11). Mattatore dell’incontro Shawn Marion (20 pt.) seguito da Nowitzki (17 pt.) e da Kris Kaman (14 e 7 rimbalzi). Dopo la vittoria convincente in quel di New York, crolla in casa la formazione dei Chicago Bulls battuta nettamente 97-81 dai Phoenix Suns (13-26). Solo 8 punti per Marco Belinelli (3-12 dal campo e 0-3 dall’arco) mentre il migliore in casa Bulls è stato Carlos Boozer con 15 pt e 10 rimbalzi seguito da Noah (10 pt. e 13 rimbalzi). Tra i Suns spiccano i 22 punti e 7 rimbalzi dell’argentino ex Houston, Luis Scola, e i 20 punti dalla panchina di Michael Beasley. Chicago rimane stabile in sesta posizione a est (20-15) ma è ora braccata dai Boston Celtics in grande ascesa (19-17).
Secondo ko consecutivo per i Rockets del “Barba” James Harden battuti in trasferta dai Philadelphia 76ers 107-100. Devastante Jrue Holiday da 30 punti e 9 assist per i Sixers mentre per Houston non bastano i 29 pt conditi da 9 rimbalzi e 7 assist di Harden e i 23 e 9 rimbalzi di Chandler Parsons. Rockets che scivolano così all’ottavo posto a ovest (21-17) superati da Portland (20-16) e braccati dagli Utah Jazz che passando a Detroit per 90-87 ottengono la 20esima vittoria in stagione a fronte di 19 sconfitte. Ottima la prova di Al Jefferson (2o pt. e 10 rimbalzi). Altra sconfitta bruciante quella degli Atlanta Hawks (21-15) per 93-83 in casa dei Washington Wizards (6-28) che ritrovano il play-guardia John Wall al rientro dopo l’infortunio al ginocchio. Per Wall 20′ di gioco, 4 assist e 14 punti.

Chiudiamo con il netto successo degli Indiana Pacers sui Charlotte Bobcats per 96-88. 23-14, è questo il fatturato dei Pacers che viaggiano stabilmente al terzo posto a est grazie a Stephenson (17 pt), Hill (19 pt) e Dj Augustin (18 pt) ma soprattutto alla tripla doppia (14 pt, 12 rimbalzi e 10 assist) per David West, mattatore dell’incontro.

NBA – I risultati del 13 gennaio

Indiana Pacers-Charlotte Bobcats 96-88
Washington Wizards-Atlanta Hawks 93-83
Detroit Pistons-Utah Jazz 87-90
Philadelphia 76ers-Houston Rockets 107-1oo
Chicago Bulls-Phoenix Suns 81-97
Dallas Mavericks-Memphis Grizzlies 104-83
Sacramento Kings-Miami Heat 99-128
Ore 18: New York Knicks-New Orleans Hornets
Ore 19: Toronto Raptors-Milwaukee Bucks

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it