Montella: “Lampard? Non mi dispiacerebbe allenarlo”

Vincenzo Montella, tecnico della Fiorentina, si è presentato ai microfoni per parlare della dura sfida di domani contro l’Udinese: “La squadra è viva, non ha avuto contraccolpi. Negli ultimi 20′ avrebbe potuto essere più lucida contro il Pescara. In questa settimana la squadra ha lavorato bene e sono convito che ci sarà una reazione sul campo. Troveremo una squadra arrabbiata, probabilmente non meritavamo di vincere né alla 1a giornata né in Tim Cup. È una squadra molto forte che potrà sicuramente metterci in difficoltà”.

L’allenatore ha voluto anche parlare della sfida di settimana scorsa contro il Pescara: “In 20 anni di calcio non mi era mai capitata una partita del genere: avrei temuto al massimo il pareggio con il Pescara. In partite come quelle l’importante è non essere frenetici ed essere razionali. La squadra è consapevole degli errori commessi e credo che non ricadrà nel solito errore di domenica scorsa. È stata una situazione che nessuno dei miei giocatori aveva mai vissuto”.

Sulla formazione dichiara: “Cuadrado in Coppa Italia non ha fatto molto bene, spero di rivederlo meglio ad Udine domani. Jovetic invece lo vedo particolarmente bene fisicamente, non l’avevo mai visto così. Farà benissimo. Aquilani al posto di Pizzarro? È un giocatore molto duttile e lo posso utilizzare in altri ruoli, ma non è un vero vice-Pizarro anche se può giocare anche nel ruolo del cileno”.

Infine una battuta sul possibile arrivo di Lampard: “Non mi dispiacerebbe allenarlo… È motivo di orgoglio che un giocatore così voglia giocare con noi. C farebbe comodo, è fisicamente integro ed è un serio professionista”.

 

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it