Guidolin: “Con la Fiorentina sarà dura”

Francesco Guidolin, durante la conferenza stampa, ha parlato della dura sfida contro la Fiorentina: “Io e i miei collaboratori domenica abbiamo visto una Fiorentina scintillante per 50 minuti. Ha confezionato palle gol pulite, ma invece che andare in vantaggio è andata sotto. Mi aspetto una squadra con la rabbia di chi ha perso immeritatamente, che vuole trovare il piglio giusto, le coordinate che l’hanno resa la squadra rivelazione. Non è una sorpresa, visto i giocatori che ha. Il lavoro di scelta dei giocatori è stato fatto bene, Montella è bravo e i giocatori anche”.

Il tecnico ha anche parlato del suo rapporto con la Fiorentina: “E’ vero che ci rimasi un po’ male quando scelsero Prandelli, perché sembrava una cosa fatta per me. Però da allora a oggi sono passati diversi anni e non ho più nessun motivo per avere un sentimento diverso dal rispetto. E’ acqua passata, non sono uno che ama polemizzare o che se la lega al dito. Hanno fatto un altro tipo di scelta, io ho fatto la mia strada, tutto qui. Nessun problema, nessuna polemica”.

Sulla formazione di domani, Guidolin non si sbilancia: “Su Muriel decido domani, abbiamo fatto le nostre prove e valuteremo.Con Totò formano una coppia che può stare insieme, se si divide una parte di lavoro che è indispensabile fare. E’ di stimolo per tutti il fatto che un giovane si renda protagonista, dando un contributo alla squadra. Lui nelle ultime due partite ha fatto due gol. Di Natale ha sempre avuto bisogno di un giocatore vicino a lui. Noi cercheremo di mettergli accanto un attaccante che possa dialogarci. Ha bisogno di un uomo che colleghi la mediana all’attacco, quindi a lui. Fabbrini con la Fiorentina ha giocato una grande partita, ma dobbiamo stimolare tutti e far crescere tutti”.

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it