Esclusiva Mp – Dianda a un passo dalla Sampdoria. Ds Ternana: “Non faccio nomi, però…”

Ci siamo quasi. Salif Dianda, esterno destro della Ternana, è vicinissimo alla Sampdoria, brava a vincere la concorrenza del Cagliari nelle ultime ore. Secondo quanto appreso dalla nostra redazione, i blucerchiati avrebbero presentato un’offerta molto importante al club umbro: adesso, tra le due società, resterebbero da sistemare solo alcuni dettagli. Dianda sarebbe perfetto per il 3-5-2 di Delio Rossi, mentre i rossoverdi, per sostituirlo, potrebbero gettarsi con prepotenza nella corsa ad Alessandro Crescenzi, già obiettivo di Cesena e Livorno e, con speranze più flebili, di Crotone e Pro Vercelli.

Abbiamo contattato il ds della Ternana, Vittorio Cozzella, che senza fare nomi ci ha dato quasi una mezza conferma…

Direttore, siete pronti a salutare Dianda?

Il ragazzo ha una richiesta importante dalla massima categoria. La stiamo valutando e ci sono tutte le possibilità di trovare un accordo.

Finora è stata lotta Samp-Cagliari: si può dire che i blucerchiati sono adesso in netto vantaggio?

Io non faccio nomi, ripeto soltanto ci è arrivata un’offerta seria da un club di medio-alto livello. Si tratta di una società molto attenta ai giovani.

I soldi ricavati dalla cessione di Dianda, eventualmente, potrebbero essere utilizzati per rinforzare la difesa?

In difesa interverremo in ogni caso. Dopo gli infortuni di Meccariello e Pisacane siamo ridotti all’osso.

Crescenzi piace anche a voi?

Non so a chi altro piaccia, ma alla Ternana sono stati accostati tantissimi calciatori. Certo, noi dobbiamo acquistare dei difensori e Crescenzi è un ragazzo interessante.

Note positive e negative: tra le prime la crescita di Brignoli, tra le seconde il rendimento di Dumitru e Ragusa. Concorda?

E’ una valutazione corretta. Brignoli è migliorato molto negli ultimi mesi e siamo certi che farà una grande seconda parte di stagione; Dumitru e Ragusa, invece, hanno delle qualità di primo livello che finora hanno dimostrato solo a tratti. E’chiaro che da loro ci aspettiamo di più, ma quando giochi in una squadra ricca di risorse è logico incontrare delle difficoltà per un giovane. Tra l’altro, i numerosi infortuni in cui siamo incappati hanno influito negativamente un po’ su tutti i singoli. 

In attacco si aggiungerà qualcuno a Ceravolo?

Restiamo vigili sul mercato ma, ora come ora, le rispondo che in quel reparto siamo apposto così. Insomma, non è una priorità. 

 

 

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.