Bronchi (Poggibonsi): “Abbiamo tutte le carte in regola per arrivare nei primi sei posti”

Seconda stagione con la maglia dei Leoni per Mirko Bronchi, difensore esterno di quantità e qualità classe ’91. Lo abbiamo incontrato questa mattina presso il Centro Sportivo di Maltraverso prima dell’allenamento dei giallorossi in vista della gara di domenica in casa del Martina Franca.

Mirko, una tua analisi sul girone di andata a livello personale ed a livello di squadra.
“Nel girone di andata non sono stato sempre tra i protagonisti, sono sceso in campo undici volte tra presenze dall’inizio ed ingressi a gara in corso. La cosa che posso dire senza dubbio è che di tanti gruppi nei quali ho giocato questo è il gruppo più affiatato e compatto del quale io abbia mai fatto parte. Io e Lorenzo (Tafi, ndr) ci giochiamo il posto nella corsia difensiva di destra ed anche se abbiamo caratteristiche diverse questa concorrenza è molto stimolante e fa bene alla squadra. All’interno della nostra squadra ci sono tante competizioni in tanti ruoli e questo fattore è sicuramente parte della nostra forza. Nelle ultime tre gare sono partito titolare ed abbiamo raccolto sette punti e quindi sono molto contento in questo momento anche perchè ci siamo tirati fuori da un mese nel quale non riuscivamo a conquistare molti punti”.

Cosa ti chiede in campo Mister Polidori?
“Mi chiede di dare maggiore copertura in fase difensiva anche se io cerco di farmi trovare sempre pronto anche quando mi spingo in avanti come domenica contro il Fondi nell’occasione della prima rete di Pera che ha sbloccato il match”.

Un Poggibonsi in salute che viaggia verso quale meta?
“La meta è quella più vicina e cioè raggiungere il prima possibile la quota di 40 punti. Una volta raggiunti questi punti si apre un mondo perchè la squadra può giocare più serenamente per fare un campionato importante che tutti noi e tutta Poggibonsi vorrebbe. A parte la Salernitana che inizia ad avere tanti punti di vantaggio sul resto delle squadre, le altre formazioni sono tutte al nostro livello. Penso che abbiamo tutte le carte in regola per entrare nei primi sei posti”.

Questa è la tua seconda stagione a Poggibonsi. Che ambiente è per te questa piazza?
“E’ un ambiente che non ti da pressioni ma anzi, cerca di darti il meglio per affrontare al massimo tutte le partite. E poi la società non ci fa mancare nulla e tutti lavorano per farci dare il meglio in campo”.

Una curiosità: i tuoi tre goal tra in professionisti in campionato e Coppa Italia li hai segnati tutti contro il Borgo a Buggiano…
“Sì e tra l’altro sono stati anche dei bei goal. Posso dire di essere la bestia nera del Borgo a Buggiano ma la cosa che desidero sottolineare è che devo tanto al Poggibonsi che mi ha dato la possibilità e la fiducia giusta per giocare tra i professionisti della Lega Pro”.

Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoPallone.it parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera. Email: redazione@mondosportivo.it