Dramma in Brasile, giocatore muore e nessun medico lo soccorre

Un’altra tragica vicenda sconvolge il mondo del calcio, in Brasile un giocatore è deceduto in seguito ad un attacco cardiaco mentre si allenava. Neto Maranhão, 28 anni, ha accusato un malore durante l’allenamento con il Potiguar de Mossorò, formazione militante nel campionato dello stato di Rio Grande do Norte. Il calciatore è stato soccorso subito dai compagni che lo hanno portato all’ospedale “Tarcísio Maia” che però non ha accolto Neto a causa della mancanza di posti letto. È stato così deciso il trasferimento al “Wilson Rosado” dove tuttavia il ventottenne è arrivato privo di vita.

L’albergo che ospitava la squadra non era nemmeno provvisto di un defibrillatore che, forse, avrebbe potuto salvare la vita allo sfortunato atleta. Neto Maranhão aveva già avuto problemi di cuore nello scorso ottobre e attualmente si stava allenando senza aver ottenuto l‘idoneità da parte dei medici. L’accaduto riporta alla mente la tragedia di Piermario Morosini, deceduto il 14 aprile scorso a Pescara dopo un arresto cardiaco.

Condividi
Classe ’91, studia Scienze della Comunicazione a Roma Tor Vergata. Calciofilo DOC e inviato per CalcioMercato.com, ha scritto anche per il sito ufficiale del Frosinone Calcio. Email: spantano@mondosportivo.it