Il Faraone non basta, allo Juventus Stadium finisce 2-1: decisivo Vucinic

Novanta minuti non bastano per decidere la vincitrice tra Juventus e Milan: alla rete iniziale di El Shaarawy risponde Giovinco su punizione. Nei tempi supplementari, però, è Vucinic a regalare la vittoria ai bianconeri: la squadra di Conte sfiderà la Lazio nella semifinale di Coppa Italia.

LA PARTITA – Pronti, via, gol del Faraone. Alla prima occasione utile, El Shaarawy è bravissimo a sfruttare un cross di Boateng, calciando di prima intenzione con il destro e battendo un incolpevole Storari. La Juventus non ci sta a farsi beffare in casa propria, e dopo pochi minuti è Giovinco, su punizione, a riportare i suoi in parità: il suo destro passa sopra la barriera, ma Amelia non prova nemmeno a deviare un pallone tutt’altro che irresistibile. Passano i minuti ed è sempre la squadra di Antonio Conte ad andare vicino alla rete; Giovinco scappa alla marcatura di un insufficiente Acerbi, ma il suo sinistro termina sul fondo. Si va al riposo sull’1-1, e nella ripresa la tendenza è la stessa degli ultimi minuti del primo tempo: possesso palla del Milan, la Juve prova a far male in contropiede: proprio in occasione di una ripartenza, Giovinco sfiora il gol grazie a un involontario assist di Vidal. Il ritmo cala vertiginosamente nel finale di partita, complice la stanchezza di alcuni elementi in campo, e servono i supplementari per poter assistere al gol di Vucinic, servito ottimamente da De Ceglie, il quale regala il passaggio del turno alla Juventus.

LA CHIAVE DEL MATCH – L’assenza per scelta tecnica di Pirlo costringe la Juventus a giocare in contropiede, attendendo il Milan nella propria metà campo e sfruttando la velocità dei suoi elementi d’attacco. Il Milan, d’altro canto, non riesce a organizzare  la manovra in maniera fluida, complice l’assenza di un vero regista nell’undici titolare, e riesce a rendersi pericoloso soltanto con i cross dalle fasce.

JUVENTUS-MILAN 2-1 d.t.s (1-1)

Juventus (3-5-2): Storari; Caceres, Bonucci, Barzagli; Lichtsteiner (83′ De Ceglie), Vidal, Marrone (76′ Pirlo), Giaccherini, Isla; Matri, Giovinco (64′ Vucinic). A disp.: Buffon, Branescu, Rugani, Peluso, Pogba, Padoin. All.: Antonio Conte.
Milan (4-3-3): Amelia; Abate, Mexes, Acerbi, De Sciglio; Montolivo, Ambrosini (90′ Traorè), Boateng; Emanuelson (70′ Bojan), Pazzini (70′ Niang), El Shaarawy. A disp.: Gabriel, Coppola, Antonini, Flamini, Nocerino, Carmona. All.: Massimiliano Allegri.
Arbitro: Mazzoleni di Bergamo.
Marcatori: 6′ El Shaarawy (M), 12′ Giovinco (J), 95′ ts Vucinic (J)
Note – Ammoniti: Mexes, Boateng, Montolivo (M), Vidal, Vucinic (J).

Condividi
Nato a Genova nel maggio 1992; è un appassionato di calcio, basket NBA e pallavolo (sport che ha praticato per molti anni). Frequenta la facoltà di Scienze Politiche, indirizzo amministrativo e gestionale. Email: alelli@mondosportivo.it