Esclusiva Mp – Caravello (agente Fifa): “Masucci-Cesena è una bufala. Antei al Livorno? Si può fare”

Danilo Caravello, noto agente Fifa, ci ha parlato del futuro di alcuni suoi assistiti in procinto di cambiare maglia. Un calciatore molto richiesto è Luca Antei, giovane difensore centrale della Roma su cui il Livorno sembra in vantaggio rispetto alla concorrenza…

Signor Caravello, Masucci-Cesena e Antei-Livorno: due trattative avviate?

Partiamo da Antei: il ragazzo piace ai toscani, così come a molti altri club, ma ancora non siamo entrati nel vivo della trattativa. Quella presieduta da Spinelli, comunque, è una società che apprezziamo. Masucci-Cesena, sinceramente, è una notizia che mi giunge nuova; se fosse un’operazione avviata, ne dovrei essere al corrente.

Il ragazzo, però, sta trovando poco spazio a Sassuolo…

Ha davanti a sé calciatori forti, ma quando viene chiamato in causa si fa sempre trovare pronto. Nell’ultima partita ha anche segnato un gol e Di Francesco crede fortemente in lui. Al momento non ci sono i presupposti per cambiare maglia.

Pigliacelli e Concetti, due portieri da lei gestiti, sono dietro rispettivamente a Pomini e Caglioni. Cosa farete?

Chiunque vorrebbe giocare, è logico, ma Mirko si trova bene a Sassuolo ed Emanuele a Crotone. Se dovessero presentarsi dei club che offrono a entrambi un posto da titolare accetteremo, in caso contrario si resta così.

Restiamo in tema: Lanni, estremo difensore del Grosseto, si sta mettendo in luce nonostante il brutto campionato dei maremmani…

Ha ottime qualità e il suo rendimento non mi stupisce. Deve soltanto continuare così: il lavoro lo premierà.

Montini, centravanti in comproprietà tra Roma e Benevento, resterà in Campania?

Su questo non posso dir nulla. La decisione spetta solo alle due società, anche se io resto del parere che Mattia non è ancora riuscito a dimostrare le sue enormi doti ma merita fiducia.

Come procede l’esperienza di Bjelanovic con il Cluj?

Molto bene, si è ambientato ed è utile alla squadra. Adesso c’è il doppio scontro con l’Inter dal cui esito dipenderanno gran parte delle fortune romene per questa stagione.

Domizzi ha risolto i problemi fisici che lo hanno costretto a vari stop nel campionato in corso?

Sì, ora sta bene. In realtà non si è mai trattato di problemi seri ma solo di piccoli acciacchi che però, come ha detto lei, si sono rivelato molto fastidiosi.

Qual è il segreto del Sassuolo? Lei ha cinque calciatori emiliani, può spiegarcelo bene…

Un insieme di cose. Innanzitutto un gruppo eccezionale di ragazzi e uno staff tecnico preparatissimo, poi una società che ti mette a proprio agio e non ti fa mai mancare nulla. Nel Sassuolo si sta bene.

 

 

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.