Allegri: “Con la Juve ci vuole intensità. Affrontiamo i più forti”

“Con la Juve dovremo avere intensità. Bisognerà avere grande rispetto. Il gruppo di ragazzi che ho darà  la propria disponibilità al 100%. Bisognerà fare una grande prestazione, poi nel calcio non si può mai sapere: ci sono gare in cui subisci tre tiri e tre gol. Oppure dieci tiri e nessun gol. Anche giocando meno bene bisogna arrivare al risultato”. Il tecnico del Milan, Massimiliano Allegri, presenta la sfida di domani con la Juventus.

FORMAZIONE – “Domenica c’è Pazzini squalificato – ha spiegato l’allenatore rossonero – perciò sicuramente giocherà lui in Coppa Italia. Muntari è ancora un po’ indietro, ha accusato un fastidio al polpaccio. Bisogna avere pazienza con lui. Per Bojan devo valutare. Questo non cambia la mia stima verso il giocatore: è sempre importante. Domani giocherà Amelia. Yepes, Bonera, Zapata sono fuori. Rientra Mexes, Constant è da valutare. Ci saranno due-tre cambiamenti, ma non stravolgerò la squadra più di tanto”.

MERCATO – “Ieri siamo stati tre ore a chiacchierare – ha detto Allegri – Ci sono giocatori che possono andar via per giocare di più, la proprietà farà le sue scelte. In entrata non do indizi. Ieri abbiamo analizzato la squadra e le eventuali partenze: ho dato indicazioni tecniche alla società. Poi, insieme alla proprietà, si valuterà il da farsi”.

SULLA JUVE – “Affrontiamo la squadra più forte d’italia – ha affermato – Credo che verrà fuori una bella partita. Non sarà semplice perchè la Coppa Italia è un obiettivo per entrambi. Robinho non sarà convocato, resterà a Milanello a lavorari con i preparatori. Contento che sia restato, è sempre allegro, lui è voluto rimanere con noi. Boateng ha preso una botta al ginocchio domenica. Oggi verrà valutato, ma sarà difficile che ci sarà”.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it