Juventus Stadium il più temuto del globo

Secondo il sito di statistiche sportive FootballClubRankings è l’appena nato Juventus Stadium il più ostico da affrontare in questa stagione. Ne vengono elencati altri nove considerati meno “pericolosi”.

Il sito ha infatti stilato una classifica dei dieci stadi più difficili del 2013 per gli ospiti con il seguente ordine:

1) Juventus Stadium (Juventus)

2) Estadio Do Dragao (Porto)

3) Camp Nou (Barcellona)

4) Turk Telekom Arena (Galatasaray)

5) Stamford Bridge (Chelsea)

6) Donbass Arena (Shakhtar Donetsk)

7) Signal Iduna Park (Borussia Dortmund)

8) Etihad Stadium (Manchester City)

9) Santiago Bernabéu (Real Madrid)

10) Old Trafford (Manchester United)

Lo stadio bianconero dunque si trova al di sopra di teatri del calcio storici come il Camp Nou e l’Old Trafford, mentre addirittura il Giuseppe Meazza di Milano non figura in questa classifica. La motivazione dietro a questa scelta è spiegata chiaramente dagli esperti della testata: “La Juventus ha perso una sola volta in questo stadio. I bianconeri sembrano avere un’altra marcia quando giocano in casa. Non ci sarebbe da sorprendersi se questo stadio li spingesse al successo in Europa nel 2013”.

I fattori presi in considerazione sono anche altri, come l’atmosfera e soprattutto i tifosi che si trovano davanti gli avversari. Per questo motivo sono state premiate principalmente strutture che non hanno ostacoli tra il pubblico e i giocatori, ma anche stadi come il Signal Iduna Park di Dortmund, che offre sempre coreografie spettacolari in Champions League.

Statisticamente tuttavia lo stadio più “difficile” da affrontare sarebbe l’Estadio Do Dragao del Porto, che tuttavia non è stato considerato il più temuto degli ultimi anni dagli scrittori.

Condividi
Nasce il 29 giugno 1994, giusto in tempo per "vedere" la Juventus vincere il suo 23° titolo. Ha collaborato con il quotidiano locale Il Tirreno e segue calcio, tennis e vela quando possibile.