A reti bianche la prima partita del 2013: Catania-Torino 0 a 0

Si chiude a reti bianche la partita che apre l’anno solare e l’ultimo turno del girone di andata. Le due squadre si portano a casa un punto a testa, ma il Catania avrebbe meritato certamente la vittoria. Nel primo tempo solo gli etnei in campo, nonostante l’espulsione nei minuti iniziali di Lodi e l’errore dal dischetto di Bergessio. Nella ripresa meglio il Torino, che però fatica terribilmente a rendersi pericoloso.

Follia Lodi- In avvio di gara partono bene i padroni di casa, che riescono a fare la partita grazie all’abilità dei suoi palleggiatori. Ma al tredicesimo gli etnei decidono di complicarsi la gara: il metronomo Lodi si fa espellere per un brutto fallo di reazione su Meggiorini, e la partita si mette improvvisamente in salita. La squadra di Maran sembra accusare il colpo: al 18′ Andujar deve superarsi per deviare una conclusione di Meggiorini deviata velenosamente da Rolando Bianchi. Ma col passare dei minuti il Catania si riprende il pallino del gioco, e costringe il Torino nella sua metà campo.

Bergessio Catania MPDoppio errore Bergessio- Al 21′ l’episodio che può sbloccare la partita: Vives interviene in area su Izco e regala il rigore al Catania. Sul dischetto si presenta Bergessio, ma il suo destro colpisce la parte inferiore della traversa. Il Catania tiene saldamente in mano le redini del gioco per tutto il resto del primo tempo. Al 27′ Gomez libera un destro potente ma centrale dal limite dell’area, Gillet è attento e devia in tuffo. Al 40′ l’ultima palla gol del primo tempo: al termine di una grande azione Almiron serve in area ancora Bergessio, ma l’argentino è lento e si fa anticipare dalla difesa granata. Il primo tempo si chiude a reti inviolate, con un Catania convincente anche in dieci e un Torino che stenta ad entrare in partita.

Risveglio Toro- Il Torino a inizio ripresa parte con maggior convinzione e riesce finalmente a sfruttare la superiorità numerica aggredendo ogni spazio e stroncando sul nascere il possesso palla degli etnei. La prima occasione della ripresa capita però sul sinistro del solito Bergessio, ma Gillet è attento e devia in corner. Ma il Torino è un altra cosa rispetto a quello timido del primo tempo: al 56′ Meggiorini innesca benissimo in area Bianchi, ma la conclusione del capitano granata e debole e Andujar ha vita facile. La squadra di Ventura continua a pressare, e ad essere alle corde è questa volta il Catania. Al 66′ il Toro va vicino al vantaggio con Cerci, che sfiora il gol “alla Robben” rientrando sul sinistro da destra e piazzando una parabola sul secondo palo che esce di pochissimo.

Finale tra le proteste: espulsi Maran e Pulvirenti- Il Catania si rivede in avanti al 73′ con Castro, che si libera bene su suggerimento di Gomez ma conclude debolmente con il sinistro. All’81’ il pubblico di casa rumoreggia per un brutto fallo di Darmian su Gomez, che avrebbe probabilmente meritato la seconda ammonizione per il difensore scuola Milan. Il clima della gara è teso, e a farne le spese è il tecnico Maran, che all’84’ viene allontanato dalla panchina per eccesso di proteste.  Negli ultimi minuti le squadre si allungano notevolmente, ma nessuna delle due compagini sembra avere le forze per trovare la zampata decisiva. All’89’ è il granata Verdi a buttare via da due passi l’occasione per il vantaggio degli ospiti. Negli ultimi secondi viene espulso per proteste anche il presidente del Catania Pulvirenti. Tra i fischi di protesta dei tifosi la gara si chiude sullo 0 a 0.

CATANIA-TORINO 0-0 (0-0)
Catania (4-3-3): 
Andujar; Bellusci, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron (81′ Salifu); Barrientos (92′ Capuano), Bergessio (67′ Castro), Gomez. A disp.: Frison, Terracciano, Potenza, Augustyn, Rolin, Paglialunga, Doukara, Ricchiuti. All.: Maran
Torino (4-3-3): Gillet; Darmian, Glik, Rodriguez, Masiello; Basha, Gazzi (13′ Birsa), Vives; Cerci (81′ Verdi), Bianchi, Meggiorini (74′ Sansone). A disp.: Gomis, Di Cesare, Agostini, D’Ambrosio, Brighi, Stevanovic, Suciu, Sgrigna, Sansone. All.: Ventura
Arbitro: Bergonzi di Genova
Marcatori:
Note: Ammoniti: Gazzi, Vives, Darmian, Masiello, Glik (T), Barrientos, Legrottaglie (C) Espulso Lodi al 13′ per fallo di reazione su Meggiorini

Condividi
Nato negli anni della grande Samp, appena un anno dopo lo scudetto targato Vialli&Mancini. Laureato in Scienze politiche all'università di Genova, ama scrivere di calcio e di politica. Email: llottero@mondosportivo.it