Esclusiva Mp – Ternana, Quironi (preparatore portieri): “Vi racconto Brignoli. Il Milan? Sarebbe un onore”

Vi avevamo dato nel pomeriggio un’esclusiva di mercato: il Milan, secondo quanto appreso dalla nostra redazione, starebbe seguendo Alberto Brignoli, 21enne estremo difensore della Ternana. Abbiamo deciso di farvi conoscere meglio le caratteristiche del ragazzo tramite Davide Quironi, preparatore dei portieri del club umbro.

Mister: dopo un impatto difficile con la Serie B, Brignoli sta crescendo a vista d’occhio…

Per un giovane non è semplice vedersi catapultato da realtà come Montichiari e Lumezzane alla Serie B, per giunta in una piazza importante qual è Terni. Ha pagato il salto di qualità, ma adesso ne è uscito fuori grazie al lavoro.

Ce lo descrive dal punto di vista tecnica?

Ha una forza muscolare e una velocità nei movimenti che in un portiere raramente si trovano. Quando si possiedono queste doti fisiche, bisogna solo mettersi a sgobbare sul campo: le soddisfazioni personali rappresenteranno una semplice conseguenza. 

Qual è la qualità migliore del ragazzo?

Non ho dubbi: le uscite. Abbiamo lavorato molto su questo fondamentale e i frutti cominciano già a intravedersi.

La concorrenza di una vecchia volpe come Ambrosi quanto incide?

Giocarsi il posto da titolare con Ambrosi è uno stimolo oltre che un’occasione per apprendere quanti più segreti possibili sul ruolo. Il ds Cozzella e mister Toscano, del resto, erano stati chiari in estate: volevano due portieri intercambiabili, con caratteristiche diverse ma di alto valore. 

A lei risulta che il Milan sia sulle tracce del vostro giocatore?

Ho udito qualche voce qua e là, ma di concreto non so nulla; anche Alberto, ovviamente, non è a conoscenza di un simile interessamento. Che dire? Se fosse vero, per tutti noi della Ternana sarebbe un riconoscimento fantastico.

Da esperto del settore, a che livello è la scuola italiana dei portieri?

Si sta riprendendo dopo un periodo così e così. Prima dell’ultima inversione di tendenza molti club preferivano acquistare all’estero i loro portieri, adesso tutto sta rientrando nella normalità. Credo che una grossa mano provenga proprio dalla Serie B, dove si esibiscono ragazzi giovani e italiani. Oltre a Brignoli, penso a Iacobucci, Leali, Bardi, Mazzoni e compagnia bella.

 

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.