Coppa d’Africa 2013: gli “italiani” in gara (seconda parte)

bandiera sudafricaLa Coppa d’Africa 2013 sarà, come da tradizione, una vetrina importante a livello internazionale per giovani e calciatori semi sconosciuti, vogliosi di mettere in mostra le proprie qualità, sperando di trovare l’ingaggio della vita. Accanto a quelli emergenti, tuttavia, ci saranno giocatori già affermati, famosi, alcuni dei quali veri e propri leader delle rispettive squadre di club, costrette a fare a meno delle loro prestazioni per alcune settimane.

Anche il calcio italiano “presterà” diversi elementi a Sud Africa 2013: dallo juventino Asamoah all’udinese Benatia, dal calciatore del Sassuolo Boakye al milanista Mesbah. Chi più chi meno creerà qualche problema ai rispettivi tecnici, costretti a sostituirli degnamente, sperando nel profondo del proprio cuore di riabbracciarli il prima possibile. Scopriamo, dunque, quali sono i calciatori che parteciperanno alla Coppa, analizzando il vuoto che lasceranno e come potrebbero essere sostituiti.

Va sottolineato che alcune delle selezioni NON hanno ancora comunicato gli elenchi ufficiali dei convocati; PER QUESTI CASI, ipotizziamo una probabile convocazione, in base alle presenze e alla costanza di chiamate con le rispettive rappresentative.

Mehdi Benatia, Marocco-Udinese : dopo Asamoah è il calciatore africano più noto nel nostro paese, il talentuoso difensore marocchino classe ’87 vuole riscattare la pessima prestazione fornita nello scorseo torneo in Guinea e guidare la sua nazionale il più lontano possibile, sperando che i problemi fisici tanto fastidiosi negli ultimi mesi siano solo un brutto ricordo e uno sforzo necessario per tenere duro e raggiungere importanti traguardi in una carriera che si prospetta per lui piena di soddisfazioni.

Emmanuel Badu, Ghana-Udinese: centrocampista silenzioso ma dal grande contibuto Badu col suo Ghana può arrivare fino in fondo alla manifestazione e convincere i più scettici in Italia sul suo valore. La sua tra le nazionali favorite alla vittoria finale conta molto sul suo apporto e per il giocatore classe ’90 già vincitore di un oro nel mondiale under 20 del 2009 con le black stars potrebbe essere un trampolino di lancio importante e di consacrazione del suo talento.

Djamel Mesbah, Algeria-Milan : tra i più noti nel nostro calcio ma non di certo per quello che ha mostrato negli ultimi mesi in maglia rossonera. Mesbah ha il compito di fare un ottimo torneo con la sua Algeria per tornare quello di Lecce che tanto piaceva a mezza serie A, in Sudafrica ha l’occasione di dare continuità e fare bene con una nazionale giovane e molto promettente pronta a dire la sua nonostante gli sfavori del pronostico.

Nwankwo Obiorah, Nigeria-Padova : tra le possibili rivelazioni della Coppa d’Africa 2013  c’è il centrocampista difensivo del Padova. Il giocatore classe 91 cresciuto in giro per l’europa ha voglia di farsi notare con la sua Nigeria non più la nazionale africana più temuta di un tempo ma piena di tanti talenti con voglia di rivalsa dopo le ultime pessime uscite in campo internazionale. Per Obiorah il Sudafrica è la vetrina di mercato migliore che gli potesse capitare: gli osservatori di mezzo mondo sono avvisati.

 

Condividi
Nato a Catania nel 1987, dopo aver conseguito la laurea in Scienze della comunicazione, ha iniziato a collaborare con diversi siti calcistici, occupandosi prevalentemente di calciomercato e calcio internazionale. Email: cbattiato@mondosportivo.it