Quelli che scendono in campo a Natale

Siamo a Natale e il calcio europeo, quello dei principali campionati del vecchio continente, si ferma doverosamente per un giorno per poi tornare protagonista il giorno di Santo Stefano con la Premier League e da quest’anno, in versione inedita, la Serie B italiana.

Non sarà, però, un Natale totalmente privo di partite; giocheranno, infatti, i tornei in quelle zone del mondo di religione non cattolica come i paesi del Medio Oriente, Israele o la zona asiatica. In Azerbaijan c’è spazio addirittura per il derby di Baku tra l’Inter e il Neftci, compagine che abbiamo conosciuto di recente in Europa League contro i nerazzurri di Stramaccioni. Sarà l’ultima gara del campionato azero prima della dovuta pausa invernale. Derby anche a Beirut, in Libano, tra il Nejmeh e il Safa, capolista indiscussa della Premier League libanese. La lista di chi scenderà in campo si allunga poi con una serie di match in Oman, Marocco, India, Pakistan, Iran e persino nel settore giovanile della Turchia. Nel pomeriggio prevista pure un’amichevole internazionale tra le nazionali degli Emirati Arabi Uniti e dello Yemen.

Il Natale non ferma, invece, la NBA. Tre partite sotto l’albero tutte da seguire per i vari appassionati che potranno digerire il pranzo natalizio tra le magie degli assi del basket professionistico statunitense. Si comincia alle ore 18.00 con i Celtics nella tana dei Nets, si prosegue con l’appuntamento più atteso di oggi: la sfida tra Lakers e Knicks; infine chiusura con i campioni dei Miami Heat contro i Thunder, rivincita della finale della scorsa stagione.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal.