QPR, Taarabt: “Rinuncerei agli stadi inglesi solo per il Milan”

In un’intervista rilasciata a Extratime, inserto della Gazzetta dello Sport, Adel Taarabt ha parlato senza peli sulla lingua del suo futuro:

“Non sono mai stato in Italia” dice “ma il mio procuratore mi dice sempre che la mia casa ideale sarebbe il Napoli. In Italia non ci sono mai stato, ma a parte il San Paolo, vedo in TV che la maggioranza degli stadi sono tristi, vuoti. Rinuncerei a quelli inglesi solo per il Milan. Oggi attraversa un periodo meno glorioso e non fa più parte dei top club nel mondo. Però sfondare in rossonero mi aprirebbe le porte di grandissime squadre come il Real Madrid o il Barcellona. E se pure il mio amico Boateng, che con me al Tottenham era un numero 6 e andava spesso in tribuna, gioca da 10, penso di avere qualche chance anch’io“.

Condividi
Pavese classe '91, laureato in scienze politiche, per lui lo sport è uno specchio su cui si riflette la storia di un popolo. Stregato dal calcio inglese e greco, ama la politica, l'heavy metal e il whiskey. Email: fpiacentini@mondosportivo.it