Europa League, il Rubin vuole giocare a Grozny

Il Rubin Kazan ha ufficialmente chiesto alla UEFA di poter giocare il suo incontro casalingo dei sedicesimi di Europa League, in programma il 21 febbraio, all’Akhmat Arena di Grozny. Lo stadio del Terek non è ancora stato ispezionato ma il massimo organo calcistico europeo, come per il caso del vicino Anzhi, costretto a giocare le sue partite lontano da Makhachkala, preferirebbe lo stadio Luzhniki di Mosca.

Dopo aver giocato a Mosca sia nel 2011 col Twente che nel 2012 con l’Olympiacos (due sfide finite male per i tartari), anche la sfida con l’Atletico non si potrà giocare al Tsentralnyj Stadion di Kazan: stavolta non soltanto per motivi prettamente climatici, ma anche per via della concomitanza con le Universiadi.

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan. Email: mbraga@mondosportivo.it