Gabionetta purga il Varese: il Crotone vince ancora all’ultimo respiro

Ormai dovrebbero ribattezzarla “zona Crotone”. Sono tanti i punti conquistati dai calabresi nei minuti finali; se le partite finissero centoventi secondi prima del previsto, probabilmente staremmo parlando di un altro campionato per i ragazzi di Drago. Non male: il dato conferma il carattere di una squadra che, pur con qualche difetto, vende cara la pelle contro qualsiasi avversaria.

LE FORMAZIONI – I locali devono fare a meno di Mirko Eramo, squalificato, e perciò giocano con il ghanese Bright Addae al fianco di capitan Galardo. E’il consueto 4-2-3-1: le varianti, centrocampo a parte, risiedono nell’utilizzo di Ciano e Pettinari in luogo di De Giorgio e Calil. Il Varese si presente con il 4-4-2, modulo preferito di Castori, e lascia in panchina il nigeriano Ebagua. Martinetti supporta Neto Pereira.

CROTONE SPRINT – I rossoblu partono con il piede premuto sull’acceleratore: Gabionetta fa soffrire il dirimpettaio Fiamozzi e sfiora due volte la rete del possibile vantaggio. Il signor Pinzani da Empoli, autore di una pessima prestazione, non concede ai pitagorici un calcio da rigore netto per un fallo di mani commesso da Filipe Gomes. Addae e Maiello, prima dell’intervallo, con delle potenti conclusioni da fuori fanno la barba al palo della porta difesa dall’ottimo Bressan. Si va al riposo con tanti rimpianti per i padroni di casa.

BOTTA E RISPOSTA – Il canovaccio tattico della ripresa è questo. Il Varese si riorganizza meglio in campo; Castori può permettersi il lusso di inserire dalla panchina gente come Ebagua, Nadarevic e Damonte, costringendo così la difesa crotonese a un lavoro più complesso. Gli uomini di Drago fanno più fatica a costruire azioni pericolose per lo scarso movimento senza palla dei singoli ma, sfruttando la stanchezza degli ospiti nelle battute finali, arrivano con Gabionetta prima e Calil poi a mancare per un pelo la rete. Pinzani sbaglia ancora e penalizza stavolta i lombardi: manca un rigore per fallo di Vinetot su Ebagua. Quando tutto lascia pensare al pareggio, ecco che De Giorgio, cambio fondamentale per le sorti calabresi, supera in slalom tre uomini e crossa sul secondo palo per l’inzuccata vincente di Gabionetta. Non c’è più tempo per riscrivere il destino: il Natale è rossoblu.

Crotone-Varese 1-0

Crotone (4-2-3-1): Caglioni 6,5; Matute 6, Vinetot 6, Abruzzese 6,5, Mazzotta 6,5; Addae 6,5, Galardo 6; Ciano 5 (78′ De Giorgio 7), Maiello 6 (66′ Calil 6,5), Gabionetta 7; Pettinari 5 (93′ Ligi s.v.). A disposizione: Concetti, Traore, Migliore, Falconieri. Allenatore: Drago 6,5

Varese (4-4-2): Bressan 6,5; Fiamozzi 5, Rea 6,5, Pucino 6, Grillo 5; Zecchin 5,5, Filipe 5,5 (72′ Damonte 5,5), Corti 6,5, Kink 5 (66′ Nadarevic 6); Martinetti 5,5, Neto Pereira 5 (61′ Ebagua 6). A disposizione: Milan, Troest, Eusepi, Kone. Allenatore: Castori 6

Arbitro: Pinzani di Empoli 4,5

Marcatori: 89′ Gabionetta

Note: Ammoniti: Galardo, Pettinari, Vinetot, Addae (C); Kink, Ebagua, Grillo, Nadarevic (V). Espulso Grillo al 93esimo per doppia ammonizione. Spettatori totali: 5853

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.