Premier League, 18/a giornata: Arsenal e Man City di misura, ottimo Liverpool

Sabato pre-natalizio in Premier League, per la 18/a giornata di campionato che si apre con la vittoria di misura dell’Arsenal, al DW Stadium contro il Wigan. Gara in realtà molto equilibrata, con i padroni di casa spesso vicini al gol ma sempre troppo imprecisi, soprattutto con un confusionario Kone che fa ottime cose soltato fino al limite dell’area. Alla fine, per gli uomini di Wenger, decide un rigore trasformato da Arteta e l’Arsenal sale al terzo posto in classifica, a quota 30 punti.

In realtà il concetto di “terzo posto” in graduatoria, al momento, è piuttosto variabile: sono 4 le squadre appaiate in quella posizione, con Tottenham, Everton e WBA a far compagnia ai Gunners e il Chelsea un punto dietro ma con due partite da recuperare (a cominciare dalla sfida di domani, in casa, contro l’Aston Villa).

In vetta, in attesa del Manchester United di scena in Galles domani, il Manchester City strappa 3 punti all’ultimo respiro, contro il Reading, grazie a un gol al 93esimo di Gareth Barry. Sfida per larghi tratti in mano agli uomini di Mancini, che non sono però riusciti mai a trovare il varco giusto per superare l’organizzazione difensiva degli ospiti allenati da McDermott. Nel finale addirittura un paio di chance per i Royals ma la zampata di Barry su cross di Silva è risultata fatale e la vittoria, nel complesso meritata, va ai mancuniani.

Ritrova il sorriso anche Martin O’Neill con l’1-0 esterno del suo Sunderland sul campo del Southampton, mentre un altro 1-0, gol di Shola Ameobi a 9 minuti dalla fine, regala la vittoria al Newcastle, in casa contro il QPR. Entrambe le squadre, con questi 3 punti, si staccano dalle zone pericolose, dove restano invece ancorati i rispettivi avversari. Per il QPR è la prima sconfitta della gestione Redknapp e la posizione di classifica resta complicatissima.

Il WBA batte il Norwich 2-1 in rimonta e risale, come detto nel gruppo delle prime, così come l’Everton che va a vincere 2-1 ad Upton Park, contro il West Ham. Pareggio deludente per il Tottenham, 0-0 interno contro un ottimo Stoke City che conferma la continuità di risultati e di solidità difensiva.

In serata, il Liverpool si sbarazza del Fulham, vincendo ad Anfield 4-0. Un bel successo per i padroni di casa, senza troppi patemi, in una gara dominata fin dall’inizio e giocata con il ritmo e il piglio giusti. Fulham mai in partita e proseguono i gravi problemi dei Cottagers di Martin Jol quando si tratta di giocare in trasferta. Per il Liverpool, invece, ottavo posto in classifica ma solo 5 punti di distacco dal gruppone al momento in terza piazza.

Sabato
Wigan-Arsenal: 0-1 (60′ rig. Arteta)
Manchester City-Reading: 1-0 (90’+3 Barry)
Newcastle-QPR: 1-0 (81′ Ameobi)
Southampton-Sunderland: 0-1 (42′ Fletcher)
Tottenham-Stoke City: 0-0
WBA-Norwich City: 2-1 (23′ Snodgrass (N), 43′ Gera (W), 82′ Lukaku (W))
West Ham-Everton: 1-2 (14′ Cole (W), 64′ Anichebe (E), 73′ Pienaar (E))
Liverpool-Fulham: 4-0 (8′ Skrtel, 36′ Gerrard, 52′ Downing, 90′ Suarez)

Domenica
Swansea-Manchester United
Chelsea-Aston Villa

PER CONSULTARE LA CLASSIFICA DELLA PREMIER CLICCA QUI

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.