Marotta: “Noi non abbiamo la possibilità di scegliere dove giocare”

Al termine della gara tra Cagliari e Juventus è intervenuto a Sky Sport Beppe Marotta per rispondere alle insinuazioni di Cellino: “Noi siamo gli ospitati in questa gara, chi ha deciso è la Lega. È assurdo che contro il Cagliari abbiamo giocato due volte su campi diversi in due anni e forse questo è un fatto unico al mondo. Noi non ci siamo assolutamente opposti e abbiamo subito un danno sia come società sia come tifosi. Evidentemente la commissione di vigilanza che da l’ok allo stadio a volte lo da e altre volte, come in questo caso, no. Noi abbiamo solo rispettato quanto ci ha detto la Lega. Se l’omologazione del campo è arrivata dopo che la Lega ha scelto di cambiare stadio io non so cosa fare. Noi non abbiamo la possibilità di scegliere dove giocare, quindi subiamo passivamente le decisioni prese da altri, in caso contrario avremmo troppo potere. A noi non cambiava nulla giocare a Parma o a Cagliari, dove forse avremmo avuto più tifosi.

L’amministratore delegato si è poi rivolto direttamente a Cellino: “Se lui non mi dice in faccia le cose e usa il mezzo televisivo gli rispondo tramite lo stesso mezzo. Noi siamo una società molto serie che ha tre stelle sul petto e sul campo e meritiamo rispetto e non attacchi così vili. La Lega tace quando dovrebbe prendere decisioni e porta a certe incomprensioni e tensioni”.

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it