Togni al 95esimo manda in paradiso il Pescara: 2-1 al Catania

Vittoria incredibile del Pescara che passa al 95esimo grazie ad una punizione di Togni. Catania che può ricriminare per un gol annullato ingiustamente.

BOTTA E RISPOSTA – Bergodi sceglie Celik in avanti al posto dell’infortunato Vukusic mentre Maran preferisce puntare su un attacco di “piccoletti” lasciando in panchina Doukara. Partenza subito forte per il Catania che in due occasioni, entrambe con Castro, va vicinissimo alla rete del vantaggio. La partita è vivace, i rossoazzurri tengono il pallino del gioco ma a sbloccare la gara è il Pescara. Weiss si invola in fascia vede Celik tutto solo al limite dell’area che calcia di prima intenzione. Pallone nell’angolino e vantaggio a sorpresa per la squadra di Bergodi. Il Catania non ci sta e dieci minuti dopo pareggia: Izco imita Weiss e serve il tutto solo Barrientos che di sinistro spedisce la sfera in fondo al sacco. Finisce così 1 a 1 un primo tempo divertente.

IL GOL CHE NON TI ASPETTI– La ripresa è molto meno emozionante rispetto alla prima frazione di gara. Il Catania ha sempre il comando del gioco, il Pescara agisce solo di rimessa. Gli uomini di Maran trovano il gol al decimo: Spolli calcia forte dal limite, Perin salva ma sulla respinta Marchese appoggia in rete. Neanche il tempo di esultare che l’arbitro annulla per fuorigioco anche se, al replay, si nota come il terzino è in posizione regolare. Il Pescara reagisce con Celik, ma Andujar devia in angolo. La partita scivola via senza offrire altre emozioni fino al 95esimo. Togni si sistema il pallone e, direttamente da calcio di punizione, insacca il gol della vittoria. Catania che esce sconfitto immeritatamente dopo una gara lungamente dominata.

Il tabellino:

Pescara-Catania 2-1

Pescara (4-3-1-2): Perin; Balzano, Terlizzi, Capuano, Modesto (68′ Zanon); Nielsen, Togni, Bjarnason; Weiss (80′ Caprari); Abbruscato, Celik. A disp.: Pelizzoli, Crescenzi, Bocchetti, Soddimo, Colucci, Brugman, Quintero, Jonathas. All.: Bergodi
Catania (4-3-3):
Andujar; Alvarez (43′ Bellusci), Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron, Castro, Barrientos, Gomez (75′ Morimoto). A disp.: Frison, Terracciano, Potenza, Capuano, Augustyn, Rolin, Paglialunga, Ricchiuti, Doukara, Keko. All.: Maran
Arbitro:
Andrea Romeo di Verona.
Marcatori: 23′ Celik (P), 35′ Barrientos (C), 95′ Togni (P)
NoteAmmoniti: Celik (P), Barrientos e Izco (C). Espulsi: –

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it