Trapattoni: “Sono stato vicinissimo alla Roma”

Intervistato da Radio Manà Manà Sport, Giovanni Trapattoni ha parlato della possibilità in passato di sedersi sulla panchina della Roma: “Un anno e mezzo fa sono stato contattato dalla Roma per allenare la squadra. Ma non era la prima volta, in diverse occasioni sono stato vicino alla società giallorossa“.

Il tecnico dell’Irlanda ha anche commentato la Roma di Zeman: “Con Marco Tardelli ho fatto una scommessa. A inizio campionato gli ho detto: “Vedrai che quando Zeman riuscirà a inquadrare la squadra e a farla funzionare secondo i suoi dettami la Roma lotterà per lo scudetto”. Tecnicamente ha un potenziale per competere. Certo deve scontrarsi con altre grandi come la Juve che è già rodata, la stessa Inter ma anche la Lazio. Per me la Roma sicuramente può lottare e arriverà a lottare per il tricolore”.

Su De Rossi dichiara: “Premetto che conosco Zeman. De Rossi è un grande giocatore, è carismatico, può fare squadra da solo. Secondo me ci sono cose che a noi e ai tifosi sfuggono. Cose che conoscono solo il mister, la società e il calciatore stesso. Per esempio, quando ero alla Fiorentina, Gabriel Omar Batistuta mi disse: “Mister vado a Roma perché mi danno un ingaggio importante”. Gli risposi: “Gabriel porta anche me”. Se l’allenatore conosce certe situazioni deve andare avanti anche con altri. Non è escluso che Daniele De Rossi prenda il volo.

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it