MondoPallone Racconta… Hillsborough, per non dimenticare


Il 15 aprile 1989 si verificò l’evento più tragico nella storia del calcio inglese, uno dei più terribili mai registrati. Allo stadio Hillsborough di Sheffield era in programma la semifinale di FA Cup tra Liverpool e Nottingham Forest. L’imprudente gestione dell’afflusso della tifoseria all’interno dell’impianto provocò la morte di 96 persone e numerosi feriti. Ora, a distanza di oltre 23 anni, è stata riaperta l’inchiesta per chiarire definitivamente le responsabilità.

Una catastrofe di dimensioni tali da gettare ancora più nello sconforto il calcio inglese ed europeo, appena 4 anni dopo la strage dell’Heysel a Bruxelles. Come solamente il destino sa beffardamente agire, anche in questa occasione venne coinvolta la tifoseria del Liverpool. I Reds pagarono un prezzo altissimo in termine di vite umane.

La famigerata Leppings Lane.

Il maledetto Gate C.

La gara sta per iniziare, bisogna fare in fretta.

Quel terribile e mal interpretato fuggi fuggi dei supporter verso il terreno di gioco.

Per la polizia si tratta solamente di un’invasione di campo da punire. Perchè non immaginano minimamente cosa è accaduto.

Nella calca, proprio come all’Heysel, decine di persone sono rimaste schiacciate sui muri, le recinzioni, il pavimento.

Solo dopo alcuni, lunghissimi minuti, le autorità si rendono conto della tragedia.

La partita inizia. Incredibile.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma dopo 6 minuti, viene finalmente sospesa.

Ovviamente, viene fatto di tutto per infangare le vittime. Le autorità, anche grazie a stucchevoli false testimonianze, rivoltano la colpa ai danni dei tifosi. Non sia mai che invece c’è stata disorganizzazione e negligenza dagli organi competenti.

Un processo farsa che avvilisce e addolora ancora di più un paese intero.

Solo quest’anno il Governo inglese, con portavoce il Premier David Cameron, ha annunciato che, dopo un’ulteriore inchiesta, è stato appurato che la responsabilità è da cercare lontano dai tifosi. Restituendo un briciolo di dignità alle famiglie delle vittime. Scuse ufficiali.

Ma non basta.

Bisogna risalire una volta per tutte alla reale dinamica degli eventi e stabilire le responsabilità. Un supplemento di indagine ha appena preso il via.

Hillsborough… per non dimenticare.

Condividi
Cagliaritano, classe '81. Pazzo per Brera, Guerin Sportivo e Panini. Da anni membro di MP: principalmente ed inevitabilmente, per scrivere sulla storia del calcio. Italiano ed internazionale. Email: fornano@mondosportivo.it