Conte: “Viaggiamo a un ritmo elevato, non credo all’appagamento”

Nella conferenza stampa che precede la sfida di domani contro il Cagliari al Tardini, Antonio Conte si è detto tranquillo in vista dell’ultima gara dell’anno allontanando i fantasmi dell’appagamento di una squadra che marcia a ritmi elevatissimo: “Ho riflettuto molto su questa cosa visto che arriviamo da una settimana di elogi per aver vinto il titolo d’inverno e perché molti giocatori sono pronti a partire per le vacanze, ma questa squadra mi ha sempre sorpreso positivamente e credo lo farà ancora. È in questi momenti che mi aspetto risposte importanti dai miei giocatori per far fronte ai pericoli di un possibile calo mentale. – continua Conte parlando poi del campionato – Stiamo marcando a ritmi molto elevati, migliori dello scorso anno: un anno fa chiudemmo il girone d’andata con 41 punti e quest’anno abbiamo già lo stesso bottino con due gare ancora da giocare. Il nostro ritmo è superiore alle altre, ma la cosa importante sarà la vittoria finale”.

Conte parla poi dell’infortunio di Chiellini che potrebbe cambiare le strategie sul mercato: “Mi spiace perché Giorgio è un calciatore che tutti vorrebbero allenare, è uno dei leader della squadra, ma sono convinto che tornerà presto e più forte di prima. Le strategie comunque non cambiano. Abbiamo idee chiare su cosa fare già da tempo visto che dovremmo sostituire Lucio e anche Asamoah, che sarà impegnato in Coppa d’Africa”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.