Lucia Casadio alla prima presenza con la Under 19 femminile

Primo gettone con la maglia della Nazionale Under 19 azzurra per Lucia Casadio, difensore centrale della Riviera di Romagna, convocata dal Coordinatore delle Nazionali Giovanili Femminili Corrado Corradini per il raduno che si terrà da giovedì 27 a domenica 30 dicembre prossimi a Roma.

Per il promettente difensore centrale giallo-rosso-blù si è trattato di un vero e proprio fulmine a ciel sereno, visto che non sapeva di questo raduno e con grande emozione ha così commentato:

Non mi aspettavo questa convocazione, anche perché non ero minimamente a conoscenza del prossimo raduno della Nazionale Under 19: per me è stata una chiamata giunta inaspettata ma quanto mai gradita, che mi ha molto emozionato e che mi deve dare ancora maggiore convinzione nelle mie capacità e grande voglia di continuare a lavorare con il massimo impegno perché bisogna sempre cercare di migliorare per poter giocare in un campionato difficile come la serie A.

L’esordio della Casadio farà senz’altro piacere anche a Massimo Agostini, nuovo mister del Riviera di Romagna e reduce da una sconfitta tutto sommato lieve contro la corazzata Torres nella tredicesima giornata di serie A: nonostante il ko, infatti, la formazione giallo-rosso-blù ha disputato una buona partita, riuscendo a giocare per gran parte della gara su ritmi molto elevati e limitando, per quanto possibile, il gioco della squadra sarda, creando anche qualche occasione dalle parti della porta avversaria.

Una prestazione che dà fiducia alla squadra romagnola, come commenta il tecnico:

Penso che sabato la squadra si sia comportata bene. Abbiamo affrontato quella che in assoluto è la compagine più forte della massima serie e siamo riusciti a limitarla, disputando una buona partita per 75-80 minuti, dove siamo riusciti a tenere alti i ritmi di gioco: naturalmente dobbiamo ancora lavorare molto per cercare di commettere qualche errore in meno, che poi alla fine possa consentirci di portare a casa punti preziosi. Nel complesso devo dire che tutte le ragazze hanno giocato una buona gara, sbagliando poco ed affrontando un avversario così forte a viso aperto, riuscendo a creare anche qualche opportunità per segnare: mi è piaciuto il carattere della squadra perché anche dopo l’espulsione abbiamo continuato a giocare senza arretrare il baricentro, rischiando relativamente poco e credo questo sia il giusto atteggiamento che ci possa consentire di ottenere risultati positivi, continuando a lavorare con grande impegno, perché ritengo ci siano importanti margini di miglioramento.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile. Email: spellone@mondosportivo.it