Il Catania versione casalinga non sbaglia: la Samp cade al Massimino

Vittoria casalinga per il Catania di Maran, che piega a domicilio la Sampdoria, si attesta nella parte alta della classifica a -4 dalla Roma e inguaia i blucerchiati.

IL CATANIA ATTACCA, LA SAMP COLPISCE: Il Catanie deve rinunciare a Gomez e lo sostituisce con Castro, la Samp da ancora fiducia a Icardi come unico terminale. Parte forte il Catana, con Bergessio ed Izco che si fanno vedere pericolosamente dalle parti di Romero senza però trovare la porta. Salifu si fa male, al suo posto dentro Paglialunga al quarto d’ora. Alla mezz’ora però cambia tutto: serpentina vertiginosa di Icardi troncata brutalmente da Legrottaglie: è rigore. Maresca spiazza l’estremo etneo e porta in vantaggio i blucerchiati. Il Catania accusa il colpo e ancora Icardi scappa via ma da posizione ottimale spedisce a lato. C’è ancora tempo per una protesta di Bergessio per un contatto con Romero, poi si va tutti negli spogliatoi. La Samp chiude in vantaggio il primo tempo.

BERGESSIO SI SCATENA: Nella ripresa ovviamente sono i padroni di casa a lanciarsi all’attacco, ma Eder e Icardi tengono in costante apprensione la retroguardia etnea. Proprio sull’asse Eder-Icardi arriva un’altra occasione per l’ex canterano de l Barça che spreca ancora. A questo punto arriva il pareggio: Gran giocata di Bergessio che con una sponda aerea serve Paglialunga al limite, destro secco a palla in fondo al sacco. Dieci minuti ed arriva il sorpasso: pennellata dalla sinistra di Marchese e zuccata vincente di Bergessio. Vantaggio tutto sommato meritato per il Catania.La Samp inserisce Pozzi e tenta il tutto per tutto, ma il Catania è ordinato in difesa e riparte con regolarità. E proprio allo scoccare del 90′ , è ancora Bergessio a far filtrare per Castro che fredda Romero in uscita. Termina 3-1, con il Catania che si conferma un rullo compressore nelle gare casalinghe.

CATANIA-SAMPDORIA
CATANIA ( 4-3-3 )
: Andùjar; Alvarez, Bellusci, Legrottaglie, Marchese; Lodi, Izco, Salifu ( 14′ Paglialunga ); Castro ( 91′ Capuano ), Bergessio, Barrientos. A disp.: Frison, Messina, Potenza, Augustyn, Spolli, Rolin, Keko, Ricchiuti, Morimoto, Doukara. All.: Maran
SAMPDORIA ( 4-5-1 ): Romero; Mustafi ( 67′ Castellini ), Rossini, Costa, Berardi; Tissone, Obiang, Krsticic, Maresca ( 39′ Eder ), Poli ( 77′ Pozzi ); Icardi. A disp.: Berni, Da Costa, De Silvestri, Poulsen, Renan, Soriano, Estigarribia. All.: Ferrara
MARCATORI: 29′ Maresca (S), 55′ Paglialunga (C), 65′ Bergessio (C), 90′ Castro (C)
ARBITRO: Giacomelli
NOTE: AMMONITI: Salifu, Bellusci, Legrottaglie (C), Eder, Tissone (S)

 

Condividi
Nato a Sora (FR) il 20 gennaio 1990, ma residente a Roma per motivi di studio. Appassionato di calcio italiano e internazionale, con un debole per le curiosità statistiche e i campionati scandinavi.