Liga: Messi & co. strapazzano l’Atletico. Fuga per il Barça: +9 sui Colchoneros, +13 sul Real

16 dicembre 2012. La data che, forse, ha già consegnato il titolo della Liga spagnola nelle mani del Barcellona che vince lo scontro diretto della 16/a giornata della stagione, 4-1 netto all’Atletico Madrid secondo in classifica. I Colchoneros scivolano a -9 mentre sono 13 le lunghezze di vantaggio dei blaugrana sul Real Madrid, terzo, fermato in casa sul 2-2 dall’Espanyol. 15 vittorie e un solo pareggio il bottino degli uomini di Tito Vilanova che stanno letteralmente dominando in lungo e in largo il campionato spagnolo.

FALCAO CHIAMA, ADRIANO E BUSQUETS RISPONDONO – E’ un vero e proprio “partidazo” quello del Camp Nou. L’Atletico Madrid parte a tavoletta; reparti corti tra loro, pressing costante sui portatori di palla, la squadra non si schiaccia sulla pressione dei blaugrana e soprattutto le ripartenze veloci si rivelano una spina nel fianco della retroguardia di Tito Vilanova.
Al 9′ “El Tigre” Radamel Falcao fa le prove generali del gol; sul cross di Juanfran dalla destra, gran stacco di testa del colombiano che centra in pieno il palo alla destra di Valdes, poi l’azione sfuma. Al 24′ ancora Falcao pericoloso; l’attaccante dei “Colchoneros”, lanciato a rete da Diego Costa, si beve in velocità la coppia centrale del Barça, si presenta a tu per tu con Valdes ma chiude troppo il suo sinistro che termina sul fondo. E’ già il secondo segnale d’allarme per gli uomini di Vilanova che fanno parecchia fatica a produrre gioco e soprattutto ad arginare El Tigre che, da grande attaccante, dopo aver fallito due occasioni, si sblocca e porta in vantaggio l’Atletico Madrid al 31′. Un gol di pregevole fattura per Falcao che scavalca Valdes con un delizioso cucchiaio siglando il suo 17esimo gol in campionato.

Lo schiaffo sveglia il can che dorme perché il Barça ci mette appena 5′ a segnare il pari. Altro gol straordinario per una serata straordinara. Autore, Adriano che converge da destra verso sinistra poi lascia partire un missile di sinistro a giro che si stampa all’incrocio dei pali (quinto nella Liga). Courtois è battuto ed è 1-1 al Camp Nou. Chiaramente l’inerzia della gara cambia in favore dei catalani che stringono d’assedio gli avversari negli ultimi minuti di gioco e proprio al 45′ trovano il gol del vantaggio con Sergio Busquets, bravo a ribadire in rete in mischia da due passi. Si va dunque al riposo sul risultato di 2-1

E POI? E POI C’E’ LEO MESSI – In apertura di ripresa Simeone deve fare a meno dell’infortunato Filipe, al suo posto Cata Diaz, mentre poco più tardi sarà Mario Suarez a lasciare il posto ad Adrian. L’Atletico si scopre per raggiungere a sua volta il pari ma al 12′ arriva il 24esimo sigillo in campionato di Leo Messi, l’89esimo gol del 2012. La pulce raccoglie il servizio di Sanchez e dal limite, a giro di sinistro, piazza la sfera sul palo lontano per il gol della sicurezza (3-1).
Da questo momento in poi comincia il monologo del Barcellona. Nonostante l’ingresso in campo anche di Tiago, nei Colchoneros, per dar man forte alla linea mediana, l’Atletico non vede più un pallone. Possesso, possesso e ancora possesso condito da verticalizzazioni improvvise dei blaugrana che all’80’ rischiano di calare il poker con Iniesta, bravo Courtois ad evitare il 4-1 che però è solamente rimandato di qualche minuto. All’88’ Godin perde un pallone sanguinoso al limite dell’area e Leo Messi con un dolce tocco sotto scavalca Courtois e mette dentro il gol numero 25 in campionato, 90 nel 2012. Ci vorrebbe davvero tanto, ma tanto coraggio a non dargli ogni anno il Pallone d’Oro.

BARCELLONA-ATLETICO MADRID 4-1

Barcellona (4-3-3): Valdes, Adriano (85′ Dani Alves), Piqué, Puyol, Jordi Alba, Xavi, Busquets, Iniesta, Pedro (79′ Villa), Messi, Sanchez (75′ Thiago Alcantara). A disp.: Pinto, Mascherano, Song, Tello. All.: Tito Vilanova.
Atletico Madrid (4-4-2): Courtois, Juanfran, Miranda, Godin, Filipe (46′ Cata Diaz), Koke, Mario Suarez (56′ Adrian), Gabi, Arda Turan, Diego Costa (60′ Tiago), Falcao. A disp.: Asenjo, Manquillo, Raul Garcia, Emre. All.: Diego Pablo Simeone.
Arbitro: Miguel Angel Perez Lasa.
Marcatori: 31′ Falcao (A), 36′ Adriano (B), 45′ Busquets (B), 57′ e 88′ Messi (B).
Note: Ammoniti Thiago Alcantara (B), Mario Suarez (A).

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it