La Juventus non sbaglia! 3-0 all’Atalanta e principio di fuga

La Juventus si sbarazza di una timida Atalanta in soli 30 minuti. Vucinic, Pirlo e Marchisio abbattono i bergamaschi, affossati dall’espulsione di Manfredini.

PRATICA CHIUSA- A chi pensava che la Juventus potesse non approfittare del grande favore della Lazio, sono bastati 2 minuti per ricredersi. La squadra di Conte azzanna subito la partita e la mette sui binari sperati grazie a Mirko Vucinic. Il montenegrino, a sua volta, risponde a quelli che lo criticano di essere poco incisivo. Il numero 9, dopo soli 80 secondi, riceve da Giovinco e batte Consigli. L’Atalanta vede tutti i suoi piani andare in fumo, e Denis ci mette del suo ad affossare i suoi. El Tanque si fa ipnotizzare da Buffon, e spara addosso al portiere della nazionale. Alla Juventus non puoi concedere questi favori, perchè è sempre pronta a punire. Pirlo al 14′ realizza con una punizione fenomenale da quasi 30 metri. Davvero perfetta l’esecuzione del metronomo bianconero, che non lascia scampo a Consigli.

MAREA BIANCONERA- La diga nerazzurra non riesce a contenere le scorribande dei ragazzi di Conte, e così arriva la mazzata definitiva. A firma di Marchisio, che riceve da Chiellini e spara di destro. La palla, leggermente deviata, trafigge un colpevole Consigli per la terza volta. La “ciliegina sulla torta” la mette Thomas Manfredini, che si fa cacciare per doppia ammonizione al 31′. Colantuono sacrifica Bonaventura e inserisce il “ribelle” Stendardo. Parola fine e titoli di coda per le speranze bergamasche.

CONSIGLI, PARZIALE RISCATTO- La ripresa si rivela per questi motivi una pura formalità, condita dal consueto giro di cambi e dalla Juventus a caccia del quarto gol. Il più motivato è Giovinco, che cerca il gol in molte, occasioni trovando però di fronte un Consigli, che salva la faccia ed evita ai suoi l’imbarcata. I bianconeri vanno in gol prima con Giovinco e poi con Quagliarella, ma in entrambi i casi il guardalinee segnala correttamente la posizione irregolare. Il monologo della Juventus non si interrompe, ma non produce il gol del 4-0. Comunque festa grande allo Juventus Stadium, e Vecchia Signora che si lancia in una mini-fuga, in attesa del posticipo del Napoli di questa sera.

Juventus-Atalanta 3-0 (3-0)

Juventus (3-5-2): Buffon, Barzagli (63′ Padoin), Marrone, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio (69′ Giaccherini), Asamoah; Vucinic (55′ Quagliarella), Giovinco. A disp: Storari, Rubinho, Caceres, De Ceglie, Isla, Pogba, Matri. All: Conte.
Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Bellini, Manfredini, Lucchini, Peluso; Schelotto, Cigarini (74′ Cazzola), Radovanovic (46′ Biondini), Bonaventura (39′ Stendardo); Moralez; Denis. A disp: Frezzolini, Ferri, Raimondi, Brivio, Scozzarella, F. Pinto, Matheu, Parra. All: Colantuono.
Marcatori: 2′ Vucinic, 14′ Pirlo, 27′ Marchisio.
Note: espulso al 32′ Manfredini (A).

Condividi
Nato a Roma nel 1986, laureato in Management delle Imprese Sportive. Nella vita un solo obiettivo: raccontare lo sport; il calcio in particolare. Attualmente collaboratore di bettingisland.it e tuttochampions.it. Email: sgiovampietro@mondosportivo.it