Premier League, 17/a giornata: bene il Man United, male il Liverpool, vincono Norwich e QPR

Sabato di Premier League inglese, 17esima giornata, con poche sorprese in vetta, qualcuna in più in coda.

Al St. James’ Park il Manchester City di Roberto Mancini, vince con una gara piuttosto autorevole sul Newcastle3-1 finale (la cronaca completa qui), con una fase centrale di gara un po’ in sofferenza per il tentativo di rimonta dei Magpies. Alla fine, comunque, vittoria per la “parte azzurra” di Manchester e distacco invariato dalla “parte rossa”, ancora 6 punti, dato che il Manchester United batte 3-1 il Sunderland, ad Old Trafford.

Match quasi mai in discussione per i Red Devils, che mandano in rete un “uno-due” praticamente definitivo tra il 16′ e il 19′, con i gol di van Persie e Cleverley. Da lì in poi la gara è già chiusa, lo United va vicino al gol più volte, trova il 3-0 con Rooney in avvio di ripresa e concede, nel finale, il gol della bandiera agli uomini di Martin O’Neill.

Brutto tonfo, invece, quello del Liverpoolsconfitto ad Anfield 1-3 dall’Aston Villa. Di fatto Reds mai davvero migliori dell’avversario nel corso della gara, una brutta prestazione (come ammesso anche nel post-partita dal manager Brendan Rodgers, ndr) e un brutto risultato. L’Aston Villa, dal canto suo, trova un’altra vittoria in trasferta, dopo quella di metà settimana a Norwich, 4-1 nel quarto di finale di League Cup. 18 punti per gli uomini di Paul Lambert in classifica, +3 sulla zona retrocessione e molti miglioramenti visti nelle ultime settimane. Resta invece fermo a quota 22 il Liverpool, metà classifica troppo anonima per una squadra che deve coltivare altre ambizioni e, soprattutto, deve ritrovare solidità nelle partite casalinghe.

La vittoria del Norwich, 2-1 sul Wigan non fa molto rumore, con i canaries che proseguono il loro momento magico: decimo risultato utile consecutivo in campionato, 5a vittoria di fila in casa (record del Club). E, molto più importante, settimo posto in classifica, 25 punti, a -2 dal quarto posto. Il pareggio 1-1 tra Stoke City ed Everton serve a poco per le due squadre, se non a segnare il settimo risultato utile consecutivo in Premier, record eguagliato dal febbraio 2010. Gara ben giocata dai Potters e dominata per larghi tratti, ma un pari finale (peraltro in rimonta) che lascerà l’amaro in bocca a Tony Pulis.

Chiudiamo con la bella (finalmente!) vittoria del QPR, 2-1 sul Fulham, in casa a Loftus Road. Prima vittoria in stagione per gli Hoops, e una gran bella prestazione impreziosita dalla doppietta di Taarabt. La squadra di Harry Redknapp sale a 10 punti (lascia l’ultimo posto al Reading, a quota 9, che giocherà lunedì, ndr) e la salvezza resta a -5, ma i segnali sembrano incoraggianti nella nuova gestione dell’ex manager di Tottenham e Portsmouth. Per il Fulham continua il trend altalenante, molta solidità e punti in casa, ma solo 1 vittoria nelle ultime 10 gare in trasferta.

Sabato
Newcastle-Manchester City1-3 (11′ Aguero (M), 40′ Javi Garcia (M), 51′ Ba (N), 78′ Yaya Toure (M))
Liverpool-Aston Villa: 1-3 (29′ Benteke (A), 40′ Weimann (A), 51′ Benteke (A), 87′ Gerrard (L))
Manchester United-Sunderland: 3-1 (16′ van Persie (M), 19′ Cleverley (M), 59′ Rooney (M), 72′ Campbell (S))
Norwich-Wigan: 2-1 (15′ Pilkington (N), 51′ Maloney (W), 64′ Hoolahan (N))
QPR-Fulham: 2-1 (52′ e 68′ Taarabt (Q), 88′ Petric (F))
Stoke City-Everton: 1-1 (37′ aut. Shawcross (E), 52′ K. Jones (S))

Domenica
Tottenham-Swansea
WBA-West Ham

Lunedì
Reading-Arsenal

PER CONSULTARE LA CLASSIFICA DELLA PREMIER CLICCA QUI

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.