Calcio italiano, ecco i 10 giovani più promettenti

In tempi di crisi, come risaputo, bisogna sapersi arrangiare. E così ha fatto il calcio italiano, rimasto orfano di molti campioni che hanno deciso (e che decideranno) di lasciare la Serie A per arrivare a percepire ingaggi ben più alti rispetto a quelli che potrebbero offrire i nostri presidenti. Dietro ogni aspetto negativo, però, c’è sempre da trovare un lato positivo delle cose. Fortunatamente nel nostro calcio c’è molto di positivo quando si tratta di scoprire giovani talentuosi che potrebbero garantire prestazioni di alto livello per svariati anni. Ecco i migliori dieci che rientrano in questa categoria (rigorosamente in ordine alfabetico), i cui valori economici sono stati riportati dal Sole 24 Ore:

1) De Sciglio (Milan): 20 anni, proveniente direttamente dalle giovanili dei rossoneri. Valore stimato: 3,5 milioni di euro;
2) El Shaarawy (Milan):  20 anni, rivelazione dell’attuale campionato di Serie A. Valore stimato: 16 milioni di euro;
3) Florenzi (Roma): 21 anni, cresciuto nelle giovanili della Roma, è diventato un punto fermo di Zeman e della nazionale under 21. Valore stimato: 4 milioni di euro;
4) Juan Jesus (Inter): 21 anni, ha trovato la sua forma ideale grazie al lavoro svolto da Stramaccioni. Valore stimato: 7,5 milioni di euro;
5) Lamela (Roma): 20 anni, arrivato nella capitale la scorsa stagione, ha dimostrato di essere un giocatore all’altezza della Serie A nonostante i suoi infortuni che ne hanno condizionato il cammino. Valore stimato: 18 milioni di euro.
6) Pereyra (Udinese): 21 anni, centrocampista scoperto dai Pozzo che, come loro solito, hanno grande occhio nell’individuare i giovani più promettenti. Valore stimato: 3 milioni di euro;
7) Perin (Pescara): 20 anni, è considerato il diretto erede di Buffon. Valore stimato: 7 milioni di euro;
8) Pogba (Juventus): 19 anni, letteralmente scippato dalle mani di Ferguson, il francese sta conquistando sempre più spazio nella formazione bianconera. Valore stimato: 6 milioni di euro;
9) Quintero (Pescara): 19 anni, dotato di grande classe che gli consentirà di effettuare il grande passo verso squadre più blasonate. Valore stimato: 4 milioni di euro;
10) Savic (Fiorentina): 21 anni, non sempre impiegato dal tecnico Montella, anche se il suo valore continua a crescere. Valore stimato: 8 milioni di euro.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.