Mondiale per Club: il Chelsea batte il Monterrey e vola in finale

Sarà il Chelsea l’avversaria dei brasiliani del Corinthians nella finalissima del Mondiale per Club 2012. All'”International Stadium” di Yokohama i campioni d’Europa in carica si sono sbarazzati con un eloquente 3-0 dei messicani del Monterrey, guadagnandosi il pass per la partita del prossimo 16 dicembre; tutto facile per la formazione di Benitez, in vantaggio già dopo un quarto d’ora con Mata, mentre Torres ed un’autorete hanno rimpinguato il bottino dei Blues. Centroamericani pericolosi in un paio di circostanze, ma mai veramente in partita, in rete solo nel recupero; per i ragazzi di mister Vucetich ci sarà la finalina contro gli egiziani dell’Al-Ahly.

MATA ILLUMINA IL CHELSEA – Indisponibile il bomber Humerto Suazo, nel Monterrey mister Vucetich si affida a Cesar Delgado per cercar di scardinare un Chelsea in cui Torres è il punto di riferimento avanzato. Pronti via e i Blues sfiorano subito il gol del vantaggio prima con David Luiz, quindi con Hazard, ma i loro tentativi terminano di poco fuori dallo specchio della porta di Orozco; la reazione dei messicani non arriva, tanto il Chelsea al 17′ passa: tacco di Oscar per Cole, palla al centro per Mata che non sbaglia. Inglesi padroni del gioco, tanto che la prima azione dei centroamericani arriva solamente alla mezz’ora, con un colpo di testa di De Nigris che non inquadra lo specchio della porta. Ben più pericoloso l’attaccante messicano a 5′ dalla fine: altro colpo di testa e palla che stavolta sfiora il palo ed il conseguente pareggio. E’ l’ultima emozione di un primo tempo che si chiude col vantaggio inglese.

IL CHELSEA SCAPPA E VA IN FINALE – Nessuna sostituzione nell’intervallo, ma dopo appena 1′ il Chelsea raddoppia: stavolta Mata si veste da assistman, servendo alla perfezione Torres che batte per la seconda volta Orozco. Passano appena 2′ e gli inglesi triplicano: Chavez nel tentativo di anticipare Oscar spedisce la palla alle spalle del proprio portiere; Monterrey alle corde, ma avanti con generosità: Cech è miracoloso sul solito De Nigris. Il rassicurante vantaggio non placa le sfuriate del Chelsea, vicino alla rete del poker in diverse occasioni, come quando il neo entrato Lampard calcia senza fortuna. Sul fronte opposto ci provano prima Delgado, quindi De Nigris, ma il risultato non cambia, con Chelsea che ora bada soprattutto a controllare la gara e a far passare i minuti. Il gol della bandiera arriva proprio al 92′: stavolta De Nigris riesce a segnare alla fine di una bella azione personale.

MONTERREY-CHELSEA: 1-3
Monterray (4-3-3): Orozco; Perez (57′ Osorio), Mier, Basanta, Chavez; Meza (82′ Solís), Ayovi, Cardozo; Corona, Delgado (83′ Carreno), De Nigris. A disp.: Morales, Dautt, Madrigal, de Dios Ibarra, Garcia Carmona, Lopez, Moreno Cruz  All.: Vucetich.
Chelsea (4-2-3-1): Cech; Azpilicueta, Ivanovic, Cahill, Cole; Luiz (63′ Lampard), Mikel; Oscar, Mata (74′ Paulo Ferreira), Hazard; Torres (79′ Moses). A disp.: Hilário, Turnbull, Bertrand, Marin, Ramires, Piazón, Saville. All.: Benitez.
ArbitroVera (Ecuador)
Marcatori17′ Mata (C), 46′ Torres (C), 48′ aut.Chavez (C), 92′ De Nigris (M)
Note: ammoniti: – ; espulsi: –

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.