Dieci minuti di fuoco, ma Cittadella-Verona resta com’è

Una situazione originale. Cittadella e Verona si sono ritrovate oggi al Tombolato per disputare i sette minuti più recupero che il 24 novembre scorso non poterono essere giocati a causa di un guasto all’impianto di illuminazione dello stadio veneto. Era la sedicesima giornata. Le due squadre sono partite dal punteggio di 2-1 per i padroni di casa. Mandorlini tenta il tutto per tutto e schiera una formazione iper offensiva ma, alla resa dei conti, le occasioni migliori capitano a Schiavon e compagni.

Successo importantissimo per il Cittadella che aggancia al settimo posto Modena, Empoli e Juve Stabia. Il Verona resta a meno quattro dal Livorno e quindi dalla promozione diretta. Da segnalare che l’ingresso al Tombolato per il mini match odierno era gratuito.

Cittadella-Verona: il tabellino

Cittadella (3-5-2): 22 Cordaz; 19 Sosa, 14 Coly, 5 Pellizzer, 15 Ciancio; 2 Vitofrancesco, 16 Baselli, 18 Schiavon, 4 Biraghi; 13 Di Nardo, 9 Di Carmine.
A disposizione: 1 Pierobon, 3 De Vito, 7 Di Roberto, 10 Bellazzini, 11 Maah, 17 Gorini, 23 Paolucci. Allenatore: Foscarini

Verona(3-4-1-2): 1 Rafael; 29 Cacciatore, 18 Moras, 20 Maietta; 7 Rivas, 19 Jorginho, 24 Bacinovic, 17 Carrozza; 30 Bojinov; 8 Cacia, 23 Cocco.
A disposizione:  33 Berardi, 3 Albertazzi, 5 Ceccarelli, 9 Grossi, 13 Abbate, 31 Owusu, 32 Calvetti. Allenatore: Mandorlini

Arbitro: Palazzino di Ciampino.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.