Ajax, Eriksen: “Il mio futuro potrebbe essere in Italia. L’idolo? M. Laudrup”

Il giovane e talentuoso centrocampista dell’Ajax, Christian Eriksen, ha parlato ai microfoni di Gazzetta Extratime, rilasciando alcune dichiarazioni interessanti in ottica mercato:

“Credo che il mio futuro sarà fra Spagna, Inghilterra, Italia e Germania. Questi campionati mi piacciono e vedrò le chance che mi si presentano. Non so ancora che cosa farò fra qualche mese, ma prima di proseguire voglio lasciare un segno qui. E la finale di Europa League a casa nostra è un bello stimolo.

Voglio andare via al momento giusto, e nel modo giusto, perché qui ho imparato tante cose e non voglio lasciarli a mani vuote. Vincerò ancora qualcosa e andrò altrove: è una sfida per crescere. Totti? Era il mio idolo da bambino. Giocavo con la playstation e lui era nella mia squadra e così ho cominciato a seguirlo.

Ma il mio vero modello è Miki Laudrup. Ho letto pochi libri, però la sua biografia l’ho divorata. La persona più importante per la mia crescita è stata invece Frank de Boer. Mi ha allenato nelle giovanili e mi ha dato fiducia in prima squadra. La mia qualità migliore credo sia la creatività in campo, mentre fuori dal campo sono un tipo regolare”.

Condividi
Twitter addicted, vive di calcio. In campo è convinto di essere Pirlo, ma in realtà è un Carrozzieri qualunque. Per lui il trequartista è una questione di principio. Email: fmariani@mondosportivo.it