Le pagelle di Bologna-Lazio: Taider una furia, Hernanes spento

Termina 0-0 la gara del “Dall’Ara” di Bologna tra i felsinei padroni di casa e la Lazio, posticipo serale che ha chiuso la 16/a giornata della Serie A. Un pareggio tutto sommato giusto, con i capitolini pericolosi nel primo tempo, mentre i rossoblu sono usciti nella ripresa.

Le pagelle di Bologna-Lazio

BOLOGNA

Agliardi 6,5: Sembra essersi ripreso dopo un paio di passaggi a vuoto. Nel primo tempo salva due volte la porta su Candreva e Biava, nella ripresa si dimostra sicuro anche nelle uscite.

Motta 6: Corre tantissimo sulla sua fascia tenendo a bada Mauri prima e Lulic poi, riuscendo anche a mettere qualche buon cross in mezzo.

Antonsson 6: Bravo nel tenere a bada Kozac nel primo tempo e a chiudere sui centrocampisti che si inseriscono. Nella ripresa però sbaglia un paio di disimpegni di troppo.

Sorensen 6,5: Ancora un’ottima prestazione del danese che sta crescendo in sicurezza. Sempre in anticipo non concede nulla a Kozak e poco a Klose.

Cherubin 6,5: Prima da esterno mancino e poi da centrale dimostra grande sicurezza e buona gamba. Bravo anche sulle ripartenze.

Taider 7: Una furia in mezzo al campo: pressa, lotta recupera palloni e ispira anche i compagni.

Khrin 6: Torna in mezzo al campo e dimostra di essere molto maturato e migliorato in fase di interdizione. Dal 87° Pasquato 6: Sfiora il gol appena entrato in campo dimostrando di avere un buon piede.

Perez 6: Il mediano uruguayano non sta bene e si vede. Fatica a correre dietro gli avversari e non mette in campo la solita grinta per bloccare i palleggiatori avversari, giocando comunque una gara positiva. Dal 48° Guarente 6: In mezzo si fa sentire sopratutto in interdizione. Sempre pericoloso dalla distanza.

Kone 5: Corre tanto e basta. Non è mai utile alla manovra dei rossoblu perdendo praticamente ogni duello con Cavanda. Dal 80°

Morleo 6: Si piazza a sinistra e cerca di frenare Cavanda. Conquista l’espulsione di Kozak.

Diamanti 6: Nel primo tempo agisce sia da terzino che da mezza punta. Nella ripresa gioca più avanzato cercando di ispirare Gilardino, ma non sempre ci riesce.

Gilardino 6: Lotta fra i centrali laziali trovando poco spazio nel primo tempo. Meglio nella ripresa quando sforna diversi assist per i compagni e sfiora anche il gol vittoria.

LAZIO

Marchetti 6,5: Primo tempo abbastanza tranquillo, ripresa più movimentata in cui dimostra grande sicurezza.

Cavanda 7: Corre tantissimo su e giù per la fascia non sbagliando nulla e bloccando sempre sul nascere le iniziative di Kone.

Ciani 6,5: Ottimo in mezzo dove non concede nulla a Gilardino ne sui palloni bassi né su quelli alti.

Biava 6: Assieme al compagno blinda la difesa biancoceleste.

Radu 6,5: Soffre un po’ Motta e Diamanti, ma è perfetto in un paio di diagonali difensive.

Ledesma 6: Bravo davanti la difesa. Cerca di prendere per mano la squadra e guidarla alla vittoria senza riuscierci.

Candreva 6: Nel primo tempo è fra i più brillanti in campo, sfiorando anche il gol con una grande giocata personale. Sia al centro che defilato sulla fascia prova a creare pericoli alla difesa avversaria. dal 78° Klose 6,5: Il suo ingresso rende più incisivo l’attacco laziale, nel finale da solo mette in difficoltà la difesa rossoblu.

Hernanes 5,5: Deve arretrare molto per trovare palloni giocabili e così non riesce a inventare nulla in avanti.

Gonzalez 5,5: Fa tanto lavoro oscuro in mezzo al campo, ma non riesce mai a mettere in mostra le sue doti di scattista, limitando al minimo gli inserimenti in avanti. Dal 68° Lulic 5,5: Non riesce a esprimersi al meglio sulla sinistra affondando poco i colpi.

Mauri 5,5: Lotta in mezzo al campo cercando di tagliare il campo per inserirsi sulle sponde di Kozak che però non arrivano. Dal 93° Onazi: Entra per far massa in mezzo al campo.

Kozak 4,5: In avanti non si vede praticamente mai non riuscendo a interagire coi compagni alle sue spalle. Nel finale lascia i suoi in 10 conquistando la seconda espulsione in carriera.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.