Juventus, Conte: “Ho sofferto, ma è stata un’esperienza formativa”

Antonio Conte è tornato. Dopo sette mesi, stop estivo compreso, di assenza dalla panchina, l’allenatore della Juventus esprime così le sue emozioni a Sky Sport: “Ho sofferto tanto, inutile negarlo. Nonostante sia stata un’esperienza formativa, l’odore dell’erba e la vicinanza al campo da gioco mi sono mancate tantissimo. Per fortuna alleno un gruppo di calciatori straordinario ed ho accanto Carrera e Alessio, collaboratori eccezionali. Se avessi potuto scegliere una deroga durante la squalifica? Impossibile. Qualsiasi partita avrei voluto viverla dalla panchina, anche se alla resa dei conti è meglio allenare la squadra durante la settimana”.

Sulla partita: “La prestazione è stata ottima come al solito, ma quando crei tante occasioni da gol non puoi rischiare di subire il pareggio negli ultimi minuti. Se non avessimo centrato i tre punti, avrei tenuto i ragazzi chiusi nello spogliatoio fino a stasera. Mi siete mancati anche voi – rivolgendosi ai giornalisti – e non credevo fosse possibile”.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.