Lotito in politica: “Perché no?”

“Ho sempre detto che sono un imprenditore, ma è chiaro che, in un contesto come questo, mentre il Paese soffre dal punto di vista economico e strutturale, se dovesse essermi richiesto un apporto per sostenere il sistema o il cambiamento dell’Italia, valuterei l’opportunità”. Claudio Lotito non chiude dunque la porta a una sua eventuale candidatura politica. “Le considerazioni devono essere fatte su una progettualità – ha dichiarato Lotito a Blogo.it – Io ho uno spiccato senso della polis. Non mi interessa l’aspetto ideologico. Come per la Lazio mi sono reso disponibile… Farei lo stesso. Il Paese langue e io ho un minimo di esperienza personale. Sindaco o Governatore? Io non mi candido ma, se la collettività me lo chiede e se c’è dietro un progetto che porti a un miglioramento collettivo, perché no?”

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it