Europa League: la tripletta di Matavž stende il Napoli

Il Napoli già qualificato chiude il girone con una sconfitta casalinga contro il già eliminato PSV. Decisivo Tim Matavž, autore di una tripletta che ha risposto al vantaggio iniziale firmato dal solito Cavani.

ROSATI PASTICCIA: Il Napoli opta per El Kaddouri a sostegno di Vargas e Cavani. Debutta il giovane Uvini in difesa, mentre in panchina c’è Roberto Insigne, fratello minore di Lorenzo di cui si dice un gran bene. Il PSV si affida al classe ’94 Depay, che compone il trio offensivo con Matavž e Lens. Parte bene la formazione partenopea che, grazie alla velocità di El Kaddouri, mette in crisi la retroguardia olandese. Ci prova Uvini di testa, ma mette a lato. Poi Vargas da due passi alza troppo la mira. Proprio quando sembra che il PSV stia prendendo le misure, il Napoli passa: svarione difensivo degli olandesi e Cavani è lesto ad approfittarne. Ma il PSV non ci stà e reagisce: splendido tiro al volo di Lens che si schianta sul palo, l’azione prosegue e sul tiro-cross di van Ooijen, Rosati combina la frittata non trattenendo e concedendo a Matavž la più elementare delle ribattute. Il Napoli cerca di reagire, ma è ancora Rosati a tradire i suoi, lasciandosi scappare un innocuo tiro di Lens. Matavž ancora una volta non si fa pregare e insacca. Si va all’intervallo con gli olandesi in vantaggio.

NAPOLI SPRECONE: La ripresa si apre con una gran Botta di Depay respinta da Rosati in corner. Il NApoli ha un’occasione con Maggio, ma Waterman lo ipnotizza. E allora il PSV colpisce, con il più classico dei contropiede: Depay serve Matavž che deve solo appoggiare in rete. Il Napoli si getta avanti, ma con poca lucidità. El Kaddouri pare ormai essersi spento, così ci prova il neo entrato Insigne, con un paio di conclusioni pericolose. El Kaddouri e il subentrato Pandev hanno due grandi occasioni, ma sprecano malamente. Il PSV spreca ripartenze in serie. Ma il punteggio non cambia più: il Napoli chiude la fase a gironi con una sconfitta ininfluente. Il PSV invece, saluta l’ Europa League espugnando il San Paolo.

NAPOLI ( 3-4-1-2 ): Rosati; Uvini, Fernández, Campagnaro; Maggio ( 69′ Mesto ), Donadel, Inler ( 57′ Pandev ), Dossena; El Kaddouri; Vargas, Cavani ( 65′ R. Insigne ) . A disp.: De Sanctis, Gamberini, Fornito, Behrami. All.: Mazzarri.

PSV ( 4-3-3 ): Waterman; Manolev, Jørgensen, Marcelo, Bouma; van Ooijen ( 87′ Brenet ), Engelaar, Wijnaldum; Lens, Matavž, Depay. A disp.: Tytoń, Derijck, Hutchinson, Strootman, Locadia, Narsingh. All.: Advocaat.
Marcatori: 18′ Cavani (N), 30′ Matavž (P) , 41′ Matavž (P), 60′ Matavž (P)
Arbitro: Michel Lislie Dean
Note: Ammoniti: van Ooijen, Depay, Wijnaldum (P), Campagnaro (N)

Condividi
Nato a Sora (FR) il 20 gennaio 1990, ma residente a Roma per motivi di studio. Appassionato di calcio italiano e internazionale, con un debole per le curiosità statistiche e i campionati scandinavi.