Il Cagliari strapazza il Pescara e conquista gli ottavi di Coppa Italia

Bel successo del Cagliari contro il Pescara, il 4-2 finale porta le firme di Thiago Ribeiro, autore di una tripletta, e Pinilla per i sardi e di Cascione e Weiss per i biancoazzurri. Gli isolani raggiungono così gli ottavi di finale di Coppa Italia dove affronteranno la Juventus. In grande evidenza il colombiano Ibarbo che ad ogni folata offensiva mette in subbuglio la difesa pescarese, così come il compagno di reparto Thiago Ribeiro, autentico cecchino infallibile sotto porta.

IBARBO INCANTA IS ARENAS – Il duo Pulga-Lopez fa ampio turnover lanciando dal primo minuto Ceppellini in appoggio a Ibarbo e Thiago Ribeiro. Risponde Bergodi con il solito 3-5-2, spazio a Jonathas e Caprari in attacco e al giovane Brugman in regia. Al 6′ Ibarbo passa di prepotenza sulla destra, mette in mezzo per Thiago Ribeiro che realizza da due passi. Prova a reagire subito il Delfino con Balzano che crossa dalla sinistra per Jonathas, il brasiliano però conclude fiacco verso Avramov. Lo stesso Jonathas al 19′ tenta la fortuna dalla distanza ma il suo diagonale si spegne a lato. Due minuti e i rossoblu raddoppiano con Thiago Ribeiro, imbeccato alla perfezione da uno scatenato Ibarbo. Timida reazione del Pescara con un colpo di testa di Jonathas che non crea problemi al portiere. Al 26′ Cagliari vicino al gol dopo un fantastico contropiede di Ibarbo che si fa settanta metri di campo, entra in area, aggira l’ultimo avversario ma conclude con poca forza. La formazione di Bergodi prova a far male in diagonale e al 33′ Brugman, lanciato sulla sinistra, viene steso in uscita da Avramov: rigore e ammonizione per l’estremo difensore serbo. Dal dischetto va capitan Cascione che dimezza lo svantaggio. La partita si accende con conclusioni da ambo le parti, ma l’occasione più ghiotta capita al 44′ sul destro di Dessena che riceve al centro dall’incontenibile Ibarbo e colpisce con un piattone che sfiora il palo.

IL PESCARA CI CREDE, MA DEVE CAPITOLARE – Bergodi mischia le carte dopo l’intervallo togliendo Cosic per Weiss. Il nuovo assetto dei biancoazzurri produce solo un tiro dal limite di capitan Cascione al 50′, mentre sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi con un destro a giro dal limite di Ceppellini su invito di Ibarbo. Il gol è nell’aria e arriva al 61′: Ibarbo firma il suo terzo assist di giornata servendo dalla destra Thiago Ribeiro che deposita in rete siglando la sua personale tripletta. Tutti in piedi a Is Arenas all’uscita dal campo del brasiliano che viene sostituito da Pinilla. Proprio Pinilla al 77′ sfrutta alla perfezione un traversone di Ceppellini e insacca di testa alle spalle di Pelizzoli. Stavolta il Pescara reagisce subito e va in gol con Weiss, abile a sfruttare l’errore di Eriksson e depositare in rete dopo aver saltato Rossettini e Murru. I delfini sfiorano il terzo gol con Jonathas a tre minuti dal termine, ma Avramov è attento sull’incornata dell’ex Brescia.

CAGLIARI-PESCARA 4-2 (2-1)

Cagliari (4-3-1-2): Avramov; Perico, Rossettini (81′ Camilleri), Del Fabro, Murru; Dessena, Ekdal (66′ Piredda), Eriksson; Ceppelini, Thiago Ribeiro (70′ Pinilla), Ibarbo. A disp.: Agazzi, Russu, Conti, Chelo. All.: Pulga-Lopez
Pescara (3-5-2): Pelizzoli; Cosic (46′ Weiss), Bocchetti, Capuano; Crescenzi (60′ Zanon), Cascione (75′ Bjarnason), Brugman, Nielsen, Balzano; Caprari, Jonathas. A disp.: Perin, Soddimo, Berardocco, Vukusic, Romagnoli. All.: Bergodi
Arbitro: Baracani di Firenze.
Marcatori: 6′ Thiago Ribeiro (C), 20′ Thiago Ribeiro (C), 33′ Cascione (P), 61′ Thiago Ribeiro (C), 77′ Pinilla (C), 79′ Weiss (P)
Note: Ammoniti: Avramov e Piredda (C); Brugman, Balzano e Caprari (P).

Condividi
Classe ’91, studia Scienze della Comunicazione a Roma Tor Vergata. Calciofilo DOC e inviato per CalcioMercato.com, ha scritto anche per il sito ufficiale del Frosinone Calcio. Email: spantano@mondosportivo.it